Santamaria canta Jeeg Robot come una ballata? Ci avevamo già pensato noi!

Nei titoli di coda del film Lo chiamavano Jeeg Robot compare una versione soft della sigla dell'anime, versione a cui avevamo pensato anche noi di Optima Italia!

152
CONDIVISIONI

Portare al cinema il mitico Jeeg robot d’acciaio era certamente una sfida: non c’era alcuna certezza che il film di Gabriele Mainelli, scontrandosi con un colosso dell’infanzia di tutti come il robottone di Go Nagai, avrebbe avuto successo.

Invece, alla fine, così è stato: con una trama che strizza l’occhio all’originale giapponese senza diventarne una “brutta copia” e con un cast impeccabile, Lo chiamavano Jeeg Robot ha ottenuto un ottimo successo nelle recensioni e al botteghino.

Come se le sfide non fossero state abbastanza, nella pellicola di Mainetti è presente una cover della mitica sigla con cui Jeeg robot d’acciaio arrivò sulle televisioni italiane nel 1979, arrangiata da Detto Mariano sulla base di quella giapponese e cantata da Roberto Fogu, in arte Fogus.

Se ricordavate il ritmo sfrenato della canzone, che tutti conoscono praticamente a memoria, dovrete ricredervi: quella presente nei titoli di coda di Lo chiamavano Jeeg Robot, interpretata dal protagonista Claudio Santamaria, è una ballata.

Una cover molto diversa dall’originale che, come già successe con la cover di Goldrake a cura di Alessio Caraturo, risulta essere un omaggio rispettoso alla sigla di Jeeg robot degli anni ’70.

In quanto a dire se si tratti di una novità, beh, noi di Optima non possiamo proprio: ad una versione soft e acustica dell’iconica sigla ci avevamo già pensato noi, ben due anni fa!

Hanno ucciso Candy Candy è il nome dell’album amarcord che nel 2014 Optima Italia ha prodotto e distribuito gratuitamente. Al suo interno ci sono nove cover di altrettante famosissime sigle dei cartoni animati giapponesi: Occhi di Gatto, Lady Oscar, Lupin III, Pollon, Remì, Sampei, Candy Candy, Daitan III e, infine, proprio Jeeg Robot.

Tutti i brani contenuti nell’album sono arrangiati dal chitarrista Fabrizio Fedele, mentre la nostra versione della sigla di Jeeg robot d’acciaio, che come quella di Claudio Santamaria è una ballata, è cantata da Sabba, frontman e leader della band Gli Incensurabili.

Una sfida aperta? Macché: anzi, un’occasione per mettere a confronto tre diverse versioni – inclusa l’originale – di una canzone che ha fatto la storia, pur essendo “solo” la sigla di un cartone animato. Voi quale preferite?

152
CONDIVISIONI

Lascia un commento: