Salvatore Esposito e le regine di Gomorra (video): Scianel, Marinella e il ricordo di Donna Imma

Salvatore Esposito si confronta con Cristina Donadio e Denise Capezza, le attrici che interpretano Scianel e Marinella in Gomorra: il video dell'incontro

5
CONDIVISIONI

Il grande successo di Gomorra è frutto anche dell’enorme lavoro di promozione in cui il cast si impegna con grande dedizione, non solo attraverso le classiche interviste, ma anche con una massiccia partecipazione degli attori sui social network che non ha eguali nelle altre produzioni italiane.

Per il format “Gli attori si raccontano“, Salvatore Esposito hai incontrato le due colleghe di set Cristina Donadio e Denise Capezza per parlare con loro del ruolo delle donne in Gomorra 2, in onda ogni martedì su Sky Atlantic.

La prima interpreta Scianel, una donna spietata che ha ereditato una piazza di spaccio appartenuta al fratello Zecchinetta, boss fedele a don Pietro ucciso dai Paranzini di Genny. La seconda è sua nuora Marinella, giovane, bella e fragile, completamente sotto il controllo della suocera.

Abile truffatrice, giocatrice di poker, “una iena” come la definisce la stessa Donadio, Scianel è puro istinto criminale, una vera boss che all’interno del sistema camorra ha perso il marito e ha visto il figlio finire in carcere. Ha fatto il suo esordio in questa stagione preparando il terreno per poter condividere il comando col suo erede Raffaele, quando sarà uscito di galera. Mentre fa affari con l’Immortale, si occupa della giovane nuora Marinella, una ragazza fragile che si ritrova imbrigliata in un meccanismo molto più grande di lei: “Quella di Marinella è ispirata ad una storia vera: un personaggio di contorno che nasconde una grande forza e ad un certo punto tira fuori gli artigli dando filo da torcere a Scianel” ha spiegato la Capezza.

Nel parlare del suo ruolo, Cristina Donadio ha ricordato anche quello interpretato nella prima stagione da Maria Pia Calzone, la compianta Donna Imma, che secondo la Donadio continua a vivere nel personaggio del figlio Genny Savastano.

Proprio nel sistema raccontato da Gomorra le donne incuriosiscono ancora di più: fino ad un certo punto erano dietro gli uomini, anche se col loro ruolo. C’è sempre stata una regina dietro un boss, Donna Imma lo è stata. Ancora oggi molti si chiedono perché sia morta. Ricordo che Stefano Sollima (regista di Gomorra, nda) spiegò questo: “In ogni tragedia classica il ruolo della regina è mettere in condizione il principe di diventare Re, anche a costo della propria vita. Una volta fatto questo, può uscire di scena”.

Salvatore Esposito ha ricordato di aver iniziato a recitare proprio insieme alla Capezza: “Frequentavamo la stessa scuola a Napoli e poi a Roma, con Beatrice Bracco” ha spiegato l’attore, ribadendo che quella di Gomorra è davvero una grande famiglia.

Ecco il trio che si racconta al pubblico di Gomorra 2.

 

5
CONDIVISIONI

Lascia un commento: