La leggerezza di Come nelle favole di Vasco Rossi, video e testo del nuovo singolo per Modena Park

In radio dal 17 marzo Come nelle favole di Vasco Rossi: ecco video e testo del nuovo singolo che accompagna il pubblico al Vasco Modena Park di luglio

93
CONDIVISIONI

A poco più di 3 mesi dal grande evento Vasco Modena Park, Come nelle favole di Vasco Rossi approda nelle radio per aprire la strada ai festeggiamenti del quarantennale di carriera del rocker di Zocca.

Questo è il brano, contenuto nella raccolta antologica Vasco Non Stop rilasciata lo scorso anno, scelto da Vasco Rossi per accompagnare l’attesa dei quasi duecentomila già pronti a varcare le soglie del Parco E. Ferrari di Modena per la maratona live dedicata ai quarant’anni in musica del Komandante (circa 220.000 persone attese il prossimo 1 luglio, potenziale record mondiale per numero di paganti in una sola sera).

Quest’anno quel rito collettivo che negli ultimi tempi portava il marchio del Live Kom assume un significato particolare: Vasco Rossi torna nella sua terra per celebrare una carriera su cui quattro decenni fa non avrebbe scommesso nemmeno lui, partita dai locali dell’Emilia in cui – ipse dixit – “c’era più gente sul palco che sotto“.

La storia di Vasco parla per lui e troverà spazio nella “scaletta perfetta” che il rocker sta mettendo a punto in queste settimane nel suo buen retiro losangelino.

Da venerdì 17 marzo è in radio il brano che farà da colonna sonora ai preparativi di Vasco Modena Park: Come nelle favole, mescola l’ormai proverbiale ironia delle ultime produzioni del Blasco alle immancabili dimensioni del sogno e della malinconia, con quel tocco di leggerezza che aveva già caratterizzato il precedente singolo Un mondo migliore nel racconto per immagini di una storia d’amore.

Pepsi Romanoff, che aveva già curato la regia del video dell’ultimo singolo, firma anche il lyric video di Come nelle favole di Vasco Rossi. Ecco clip e testo.

Quello che potremmo fare io e te
Senza dar retta e nessuno
Senza pensare a qualcuno
Quello che potremmo fare io e te
Non lo puoi neanche credere

Quello che potremmo fare io e te
Senza pensare a niente
Senza pensare sempre
Quello che potremmo fare io e te
Non si può neanche immaginare

Sai che ho pensato sempre quasi continuamente
Che non sei mai stata mia
Me lo ricordo sempre che non è successo niente
Dovevi sempre andar via

Io e te, io e te
Dentro un bar a bere e a ridere
Io e te, io e te
A crescere bambini, avere dei vicini
Io e te, io e te
Seduti sul divano
Parlar del più e del meno
Io e te, io e te
Come nelle favole

Quello che potremmo fare io e te
Non l’ho mai detto a nessuno
Però ne sono sicuro
Quello che potremmo fare io e te
Non si può neanche immaginare

Io e te, io e te
Dentro un bar a bere e a ridere
Io e te, io e te
A crescere bambini, avere dei vicini
Io e te, io e te
Sdraiati su un divano
Parlar del più e del meno
Io e te, io e te
Come nelle favole

Sdraiati su un divano
Parlar del più e del meno
Io e te, io e te

A crescere bambini, avere dei vicini
Io e te, io e te
Come nelle favole

93
CONDIVISIONI

Lascia un commento: