Il film Pino Daniele – Il Tempo Resterà nei cinema per tre giorni a due anni dalla morte: elenco delle sale

Un tributo sul grande schermo per il bluesman partenopeo: il film Pino Daniele - Il Tempo Resterà, l'opera di Giorgio Verdelli, è nelle sale per tre giorni

10
CONDIVISIONI

Pino Daniele – Il Tempo Resterà sbarca nelle sale cinematografiche italiane nell’anniversario della nascita del cantautore napoletano. Il 19 marzo Pino Daniele avrebbe compiuto 62 anni e a due anni di distanza dalla sua tragica scomparsa, stroncato da un infarto durante una notte di gennaio in una folle corsa dalla Maremma verso Roma in cerca del suo cardiologo, la mancanza del genio del musicista partenopeo continua a farsi sentire. In una Napoli animata da contrasti e voglia di ricominciare, la poetica di Pino Daniele è diventata ormai un punto di riferimento per un intero popolo e diverse generazioni.

Per celebrare il suo talento e la sua incredibile carriera arriva nei cinema italiani Pino Daniele – Il Tempo Resterà, un viaggio emotivo tra musica e parole del bluesman napoletano più noto al mondo, che ripercorre le tappe principali della sua vita e della sua esperienza musicale.

Giorgio Verdelli, critico musicale autore e regista del film, propone questo omaggio a Pino Daniele con una straordinaria serie di immagini in gran parte inedite, arricchite da testimonianze di amici e colleghi che lo hanno conosciuto, insieme a performance musicali tra le più belle realizzate da Pino in quasi 40 anni di carriera, dagli anni ’70 fino agli ultimi concerti. Tra le tante testimonianze raccolte dal film ci sono quelle di Joe Amoruso, Tony Esposito, Tullio De Piscopo, James Senese, Rino Zurzolo (i musicisti della storica band di ‘Vaimò’ con cui Pino Daniele si riunì nel 2008 ) ma anche artisti che a vario titolo hanno incrociato le strade del Lazzaro Felice, da Renzo Arbore a Stefano Bollani, da Ezio Bosso a Eric Clapton, da Francesco De Gregori a Giorgia, passando per Enzo Gragnaniello, Clementino, Fiorella Mannoia, Eros Ramazzotti, Massimo Ranieri, Ron, Vasco Rossi,Lina Sastri, Giuliano Sangiorgi. E ancora scrittori come Maurizio De Giovanni, attori come Enzo Decaro e Alessandro Siani, giornalisti come Sandro Ruotolo.

Profondo conoscitore dell’universo musicale di Pino Daniele, Verdelli ha voluto realizzare una biografia lontana dai canoni classici, che lasciasse parlare le emozioni insite nel linguaggio dell’artista.

Mi sono fatto guidare dalle canzoni e dalle frasi di Pino che sono diventate il filo conduttore del film documentario. Abbiamo voluto fare un percorso emozionale e siamo letteralmente saliti su un autobus (ribattezzato Vaimò, come il tour del 1981) che ci ha riportato nei luoghi della Napoli di Pino Daniele, per raccontare la sua idea di musica in movimento perenne, come la società di quegli anni che lui ha interpretato con una cifra innovativa e inimitabile.

Un docu-film, prodotto da Sudovest con Rai Cinema, frutto di un lungo lavoro di ricerca e selezione di materiale e contributi, realizzato grazie alla consulenza del figlio di Pino Daniele, Alessandro, che negli ultimi 15 anni è stato tra i più stretti collaboratori artistici del padre. A rendere il tutto più emozionante, c’è la voce narrante del film, che è proprio quella di Pino Daniele, supportata dal contributo di Claudio Amendola.

Pino Daniele – Il Tempo Resterà, presentato in anteprima al Teatro San Carlo di Napoli il 19 marzo nel giorno del compleanno dell’artista, è distribuito in esclusiva da Nexo Digital nelle sale italiane solo il 20, 21 e 22 marzo (l’elenco delle sale aderenti è disponibile su NexoDigital.it).

Pino Daniele | Il tempo resterà

10
CONDIVISIONI

Lascia un commento: