Al Metropolitan la prima di “Vieni a vivere a Napoli”

Presentato alla stampa il film della Run Film diretto da Edoardo De Angelis, Guido Lombardi e Francesco Prisco

36
CONDIVISIONI

Questa mattina è stato presentato alla stampa il film ad episodi “Vieni a vivere a Napoli”. Al cinema Metropolitan il cast e i registi hanno incontrato i giornalisti per la prima della pellicola prodotta dalla Run Film con il contributo di Optima Italia. Presenti i registi Guido Lombardi e Francesco Prisco che, insieme ad Edoardo De Angelis, hanno firmato questo affresco insolito della Napoli contemporanea. Una Napoli capitale dell’integrazione in cui si intrecciano le storie di tre protagonisti di tre diversi paesi: Cina, Ucraina e Sri Lanka.

Il risultato è stato una pellicola originale e applaudita da tutti gli esperti in sala. Il parere unanime è che il film sia di una raffinatezza rara soprattutto per la commedia contemporanea. Ad uscirne vincitrice da questo progetto, la cui gestazione è durata tre anni, è sicuramente Napoli. Non la solita città del sole, mare e pizza ma una metropoli con luci ed ombre capace di accogliere nonostante le proprie contraddizioni. Presenti, a rispondere alle domande dei cronisti, c’era anche una grossa fetta degli attori protagonisti. A cominciare da Miriam Candurro, passando per Giovanni Esposito fino ai tre protagonisti “stranieri”:  Valentina Lapushova, il piccolo Marco Li e il giovane Bagya D. Langapura.

Soddisfatti i produttori Alessandro e Andrea Cannavale della Run Film che hanno voluto fortemente portare a compimento questa produzione. Al loro fianco la Rai Cinema e sponsor d’eccezione proprio come Optima Italia. In platea non sono voluti mancare anche i tantissimi artisti che hanno prestato il loro volto nei tre episodi. E’ il caso di Antonella Morea, Massimo Andrei, Salvatore Misticone, Pippo Pelo, Teresa del Vecchio Marianna Mercurio, Carmen Vicinanza e Yuliya Mayarchuk. Il film verrà distribuito in 15 copie soprattutto tra Napoli e la Campania e la speranza è che il botteghino premi la qualità della pellicola e permetta il prosieguo della distribuzione in tutta Italia. Appuntamento al cinema il prossimo 24 marzo. 

36
CONDIVISIONI

Lascia un commento: