Salvezza batteria per Samsung Galaxy S7 e S7 Edge con l’aggiornamento XXU1DQFL: primi riscontri

Importanti conferme per una patch solo sulla carta secondaria. Alcuni feedback per chi vuole provarla subito

22
CONDIVISIONI

Sono giornate ancora una volta intense quelle che stiamo vivendo con il Samsung Galaxy S7 e con il Samsung Galaxy S7 Edge, in particolare grazie a coloro che hanno deciso di provare l’aggiornamento XXU1DQFL, nonostante l’upgrade ufficialmente non sia stato distribuito in Italia. Nei giorni scorsi abbiamo già avuto modo di tessere le lodi di questo pacchetto software dal punto di vista delle prestazioni, spulciando qua e là in Rete alcuni feedback da parte della stessa utenza.

Arrivati ad oggi 17 luglio, ad oltre una settimana dalla prima apparizione dell’aggiornamento sul mercato, è possibile fare uno step ulteriore e prendere in esame gli effetti dell’upgrade sulla durata della batteria per vari Samsung Galaxy S7 e Samsung Galaxy S7 Edge. Stando a quanto trapelato all’interno del nostro gruppo Facebook, ma anche in alcune community tematiche straniere, pare che il salto di qualità in termini di autonomia sia abbastanza evidente.

Ad esempio, più di un utente afferma di aver superato la soglia delle 5 ore di schermo, fermo restando che la situazione per i due top di gamma 2016 non è mai stata particolarmente critica sotto questo punto di vista (fatta eccezione per alcuni casi isolati). Maggiori certezze, se possibile, a proposito dell’altra spinosa questione per i due dispositivi, visto che al netto delle condizioni climatiche degli ultimi giorni, il surriscaldamento dei Samsung Galaxy S7 e Galaxy S7 Edge sembra essere ormai archiviato. Per la felicità di molti utenti italiani.

Vi ricordo che dopo i primi riscontri incoraggianti, alcuni giorni fa ho già condiviso con voi una sorta di guida per forzare l’installazione dello stesso aggiornamento a bordo dei Samsung Galaxy S7 e Galaxy S7 Edge italiani. Insomma, sento nuovamente di consigliarvi la procedura nel caso in cui non doveste essere soddisfatti dell’autonomia attuale dello smartphone, consapevole che la patch di luglio (ufficiale) dovrebbe portare con sé le medesime migliorie. Lo avete già provato?

22
CONDIVISIONI

Commenti (1):

Lascia un commento: