Surriscaldamento Huawei P9 Lite: come abbassare la temperatura e prolungare la batteria

In questo periodo si fa sentire forte il surriscaldamento su Huawei P9 Lite: basta poco per ovviare

5
CONDIVISIONI

Capita anche a voi di notare un eccessivo surriscaldamento dell’Huawei P9 Lite? Diciamo che in questo periodo è più facile succeda, ma da qui a sospettare di un problema hardware ce ne passa. Talvolta basta un qualche piccolo accorgimento per sistemare le cose: vedrete che anche la batteria tenderà a durarvi di più.

Per prima cosa, è importante che il processo di ricarica abbia luogo in ambienti abbastanza freschi e ventilati: vietato caricare il dispositivo sotto il cuscino, sul cruscotto della propria auto dove il sole ribolle od a ridosso di superfici che non consentono una buona dissipazione del calore accumulato durante l’operazione. Utilizzate, per ricaricare l’Huawei P9 Lite, alimentatori originali, o comunque di buona fattura.

Occhio anche alle cover: alcune potrebbero far sudare il dispositivo più del dovuto. Meglio evitare di sforzare l’Huawei P9 Lite per lunghi intervalli di tempo, altrimenti il surriscaldamento sarà assicurato, specie in questo periodo, giacché la temperatura ambientale risulta già molto alta di suo (la cosa chiaramente non aiuta il dispositivo a fronte di carichi di lavoro ingenti).

Detto questo, sarà importante stabilire se il dispositivo scalda davvero troppo, o se i valori fatti registrare, per quanto al tatto apparentemente alti, siano in realtà nella norma.

Tenendo presente che la CPU lavora abitualmente ad una temperatura compresa tra i 32 ed i 40°, e che quella della batteria si aggira in media tra i 20 ed i 27° (il primo valore schizzerà quando il device è sottoposto a stress importante, il secondo quando il telefono è in carica, e tutti e due nel momento in cui fuori fa un caldo asfissiante), bisognerà iniziare a farsi qualche domanda quando la temperatura della CPU supera i 40 od addirittura i 50°, in maniera pressoché costante (al di là, quindi, dei possibili sforzi cui è sottoposta nel quotidiano).

Per certificare le temperature dell’Huawei P9 Lite scaricate dal Play Store l’applicazione ‘CPU-Z per Android‘, così da tenere sempre il tutto sotto stretto controllo.

Se volete, invece, intervenire per la prevenzione del surriscaldamento, ci sarebbe l’applicazione ‘CPU Cooler Master‘, da utilizzare con grande parsimonia (trattasi pur sempre di un task-killer, anche se con qualche funzione aggiuntiva).

Il programma avvierà uno studio sul comportamento delle temperature scandite dal vostro Huawei P9 Lite, traducendole in un grafico dedicato. Allo scopo di individuare le cause alla base del surriscaldamento, CPU Cooler Master analizzerà a fondo l’utilizzo della CPU, circoscrivendo quale, tra le app ed i servizi presenti, consumerà più risorse del dovuto. L’applicazione è altresì predisposta per l’invio di notifiche, al fine di allertare gli utenti quando la temperatura della CPU supererà i 36° (valore che potrete anche modificare all’interno delle impostazioni). Da qui, cliccando sull’opzione ‘Rileva app che surriscaldano‘, vi si aprirà una lista dei programmi e dei processi che di più stanno consumando, che potrete a quel punto decidere di terminare facendo click sul tasto ‘Pulisci‘ (potrete escludere dal processo le applicazioni che volete funzionino sempre).

Seguendo questi pratici consigli, non dovreste incontrare difficoltà nell’abbassare la temperatura del vostro Huawei P9 Lite, prevenendone il surriscaldamento anomalo, e prolungando la durata della batteria.

5
CONDIVISIONI

Lascia un commento: