Gli occhiali per computer ci semplificano la vita: ecco come

Quali sono le peculiarità degli occhiali per computer, dove acquistarli, come sapere se ne hai bisogno, quali le lenti più adatte?

16
CONDIVISIONI

Al lavoro molti di noi trascorrono tante ore davanti al computer e a farne le spese è la nostra schiena, come tutti ben sappiamo. Rimanere seduti a lungo, magari con una postura errata, provoca delle contrazioni che interessano l’intera muscolatura, e spesso per prima la nostra schiena.
Eppure questo non è l’unico problema legato all’utilizzo del PC al lavoro. Anche gli occhi ne risentono poiché la capacità del cristallino diminuisce soprattutto con il passare degli anni. Si consiglia quindi di indossare un paio di occhiali specifici per l’ufficio che non affatichino gli occhi.

Quali sono le peculiarità degli occhiali per computer?

Questi occhiali, pensati per agevolare a lungo termine il nostro lavoro, dispongono di varie zone. Grazie alla loro ampia superficie è possibile mettere a fuoco correttamente gli oggetti che si trovano a una distanza compresa tra 50 cm e un metro, come nel caso di uno schermo. Possiamo quindi dire addio ai tempi in cui era necessario avvicinarsi al monitor o strizzare gli occhi per leggere i caratteri più piccoli.
I bordi superiori e inferiori delle lenti sono tagliati in maniera diversa. L’area superiore consente di mettere a fuoco tutti gli oggetti che si trovano a più di un metro di distanza, mentre quella inferiore è adatta a tutto ciò che si trova nelle immediate vicinanze.

Dove posso acquistare un paio di occhiali per computer?

Ovviamente è possibile ordinarli in Internet a prezzi relativamente contenuti. Ma lo svantaggio dei rivenditori online è che gli occhiali non sono personalizzati in base alle esigenze specifiche del singolo cliente. Per questo motivo si consiglia sempre di rivolgersi a un ottico che prepara le lenti in maniera esatta per una messa a fuoco ideale in tutte zone. Solo in questo modo si garantisce che gli occhiali per computer assolvano il proprio compito al 100%.
Se non vengono adattati con la massima precisione, gli occhiali non alleviano i problemi legati al lavoro al computer, nel peggiore dei casi possono addirittura aggravarli. Anche se sono leggermente più costosi, gli ottici come Fielmann vanno sempre preferiti ai rivenditori online.

Come faccio a sapere se ho bisogno di un paio di occhiali per computer?

Non esiste una risposta valida per tutti, in quanto la perdita della capacità visiva non avviene negli stessi tempi per ogni persona. L’esperienza insegna che chiunque trascorre la maggior parte dell’orario lavorativo davanti a un computer inizia ad avere problemi alla vista a partire dai 40 anni circa.
In genere le prime avvisaglie sono rappresentate da occhi secchi e arrossati. Anche mal di testa, stanchezza costante o una sensibilità eccessiva alla luce possono indicare che è giunto il momento di consultare un ottico.

Quali solo le lenti più adatte?

Vetro o plastica? Si tratta di una scelta del tutto personale, anche se tra i due materiali la plastica è decisamente più leggera. Tuttavia è particolarmente importante che si tratti di lenti con trattamento antiriflesso. Di norma un ufficio contiene diverse fonti luminose che possono diventare davvero fastidiose, soprattutto se non si è abituati a portare gli occhiali.

Che cos’altro posso fare per prendermi cura dei miei occhi?

Utilizzare un paio di occhiali per computer è già un ottimo aiuto, eppure vanno adottate anche altre misure:
• Pause regolari fanno particolarmente bene agli occhi, meglio se sono tante e frequenti piuttosto di una sola e molto lunga.
• Posizionare il monitor alla distanza corretta. Se si utilizza un modello da 15 pollici dovrebbero essere 50 cm circa; più lo schermo è grande e più ci si può allontanare.
• Creare buone condizioni di illuminazione. Se l’ambiente è illuminato in maniera ideale, va da sé che anche gli occhi ne beneficiano.
• Sbattere le palpebre di proposito. Non è molto facile mettere in pratica questo consiglio ma è possibile abituarsi a farlo. Perché è importante? Quando stiamo seduti davanti al computer sbattiamo le palpebre cinque volte in meno del normale, favorendo il seccarsi degli occhi.

16
CONDIVISIONI

Lascia un commento: