Tra Isola dei Famosi e nuova musica ho scelto la seconda

Dopo l’articolo del Messaggero posso parlare pubblicamente della mia decisione di non partecipare al format tv L’Isola dei Famosi.

781
CONDIVISIONI

Credevo rimanesse una mia decisione intima, quella di declinare l’offerta di andare sull’Isola dei Famosi, tanto che in una diretta del sabato notte avevo accennato a una “proposta indecente” a cui avrei detto di no, senza specificare quale. Poi mi è arrivata la telefonata di Marco Castoro, che oggi ritengo il più attento critico televisivo. Scrive per il Messaggero, alcuni suoi pezzi vengono ripresi da Dagospia e racconta tutti i giorni l’Auditel su RTL. Marco, a sorpresa, mi ha chiesto se avrei fatto l’Isola. Come abbia fatto a saperlo non me lo ha detto. Gli ho risposto che avevo deciso di no e che preferivo non parlarne. Allora mi ha chiesto cosa stessi facendo e gli ho raccontato di Fiat Music, dello spazio che cerco per artisti e gruppi della nuova era che fanno pezzi propri, del doppio appuntamento del 6 e 7 dicembre in diretta dal Teatro Ariston di Sanremo. Lui ha fatto l’articolo ma, giustamente dal punto di vista giornalistico, ha messo nel titolo il fatto dell’Isola.

http://ilmessaggero.it/rubriche/tele_visioni/red_ronnie_niente_isola_famosi_c_altro_sanremo-3408294.html

Ma perché non accetto il bagno di popolarità e i soldi che mi avrebbero dato?
Quando Lorena di Mediaset mi ha chiamato proponendomi un incontro mi sono messo a ridere. Lei pure. Ma il suo garbo e la sua voce mi hanno convinto ad accettare un incontro in Magnolia, la società che produce l’Isola dei Famosi oltre ad altri format, come Pekino Express e tanti di cucina.

Ho incontrato, oltre a Lorena, anche Andrea, l’autore, e Silvia. Il dialogo è stato fantastico. Ho rischiato di accettare solo per la bellezza di queste tre persone, oltre al fatto che tutto ciò mi ha permesso di rivedere il boss di Magnolia, Leonardo Pasquinelli, compagno di tante avventure sulle reti Mediaset, da “Vent’anni dopo” a “Stasera Beatles” (due programmi rivoluzionari per Italia 1). Ci siamo fatti un sacco di risate. Bello quando un’amicizia rimane la stessa anche dopo anni che non ti vedi o senti.

Perché ho detto no?

Innanzitutto sono vegano e cosa avrei mangiato? Non il pesce che riesci a pescare e uccidere o il pollo che ti danno come premio nelle gare (mi sono informato). Sarebbero rimasti solo il poco riso o la frutta. Poi l’isola inizierà a metà gennaio e io ai primi di febbraio sarò a Casa Sanremo con la roulotte Fiat Music Studio e la sera coi live in diretta. E tanti ragazzi aspettano questa opportunità per condividere la propria musica.

L’altra perplessità l’ho condivisa con Andrea: io non guardo la TV ma indirettamente ne vedo gli effetti sulle homepage dei quotidiani che riprendono i momenti topici. Dell’Isola ricordo che apparivano foto nude con la notizia strillata che si era visto anche il pene di qualcuno. Ora io non ho problemi che si veda il mio, ma la ritengo una cosa intima. Andrea mi aveva rassicurato: non ci sarebbe stata la playa desnuda perché c’è una inversione di tendenza negli spettatori. Che davvero i contenuti stiano prendendo il sopravvento sul gossip? La vittoria di Bossari al Grande Fratello Vip, su tutti i pettegolezzi, le slinguazzate e la famiglia Belen pare confermarlo.

Poi Andrea mi ha chiesto se avevo paura della solitudine. Io ho vissuto tutta l’infanzia nella totale solitudine, fisica e mentale. Non ho paura di nulla.
Ma ho detto no perché la mia strada è altrove. Confesso che quei soldi mi avrebbero fatto MOLTO comodo, ma non importa.
Quanto mi hanno offerto? Non l’ho chiesto. Davvero.

Red Ronnie

781
CONDIVISIONI

Commenti (1):

Valeriano Marini

Da psicologo e psicoterapeuta dico semplicemente grande Red dovremmo clonarti!
Questi sì che sono messaggi di grande valore etico , più che tanti ampollosi psico discorsi , ove l’inutile elaborazione dell’ovvio e la narcisistica autoreferenza ,fa spesso da padrona .
Grazie Red Ronnie , anche ,ne son sicuro, da parte di tutti i giovani liberi artisti .
Valeriano Marini

Lascia un commento: