Data esatta termine fatturazione a 28 giorni per Vodafone, TIM, Tre e Wind: quando si spenderà di meno?

Aprile sarà il mese della svolta. Data esatta di termine per l'adeguamento per tutti i vettori, anche quelli virtuali.

16
CONDIVISIONI

La fine della fatturazione a 28 giorni per gli operatori Vodafone, TIM, Wind e Tre è legge da ieri 5 dicembre, grazie all’entrata in vigore della legge di bilancio 2018. Ottima notizia dunque per i clienti di qualsiasi operatore telefonico ma il dubbio che assale un po’ tutti riguarda i tempi in cui questo cambiamento avrà un reale impatto sulla spesa telefonica, grazie al ritorno della vecchia e sacrosanta mensilità.

Già la settimana scorsa avevamo riportato la lieta novella dell’abbandono “coercitivo” per la normativa alla fatturazione del 28 giorni. Ora, il via al cambiamento con l’approvazione della legge di bilancio ci consente di avere anche i tempi limite per l’adeguamento dei vettori alla normativa. Questo è stabilito a 120 giorni dall’entrata  in vigore della legge 4 dicembre 2017 n. 172 e dunque la data ultima sarà quella del 5 aprile.

Dovremmo attendere così tanto per poter tornare a pagare, legittimamente, la propria offerta telefonica con mensilità reali da 30 giorni (o suoi multipli) e non da 28? I limiti normativi sono quelli su proposti ma in realtà, a più riprese, alcuni operatori hanno mostrato di avere interesse nell’anticipare questa dead line. In particolare, sarebbe Vodafone il vettore più attivo in tal senso. In particolare, quest’ultimo attraverso un feedback raccolto pure dalla nostra redazione, ha affermato di poter dare delle notizie in merito al ritorno alla vecchia mensilità a partire dal giorno 15 dicembre. Probabilmente dunque, anche prima di Natale e almeno per questo operatore, potremo fornire informazioni ulteriori sul rientro della fatturazione a 30 giorni.

Cosa dire invece delle prossime mosse di TIM, Wind e Vodafone in merito alla questione mensilità di piani e offerte telefoniche? Da parte di questi 3 vettori ancora non registriamo posizioni nette e probabilmente per almeno qualcuno dei tre brand assisteremo ad una adeguamento alla nuova normativa in una data più vicina a quella limite del 5 aprile. Chiaro che rientrano nella nuova disciplina della fatturazione anche tutti i vettori virtuali, anche per loro i prossimi 120 giorni saranno decisivi per gli adeguamenti.

16
CONDIVISIONI

Commenti (3):

Giuseppe

Salve, volevo sapere se il termine dei 28 giorni vale anche per i ricaricabili ho solo per gli abbonati!
Grazie
Saluti

Lorenzo

Salve, volevo sapere se è possibile chiedere il rimborso dei mesi pagati da quando è iniziata la fatturazione a 28 gg fino al giorno di entrata in vigore della fatturazione a 30gg, in caso affermativo cosa è necessario fare?

saluti

Lascia un commento: