A dicembre 2017 un nuovo aggiornamento per Samsung Galaxy Alpha e S5 Mini, il punto

Si riaccendono dal nulla i Samsung Galaxy Alpha e S5 Mini, con un nuovo aggiornamento software

Riprendono vita i Samsung Galaxy Alpha e S5 Mini, riesumati da un aggiornamento duplice, riservato a l’uno e all’altro modello, anche se purtroppo non in Italia. Per quel che riguarda il Samsung Galaxy Alpha, il primo dispositivo con design in metallo concepito dal brand asiatico, c’è da dire che il device non ha mai brillato in fatto di nuove distribuzioni software, lanciato con a bordo Android KitKat 4.4.4, ed aggiornato solo a Lollipop 5.0.2.

Torna finalmente a rinfrescarsi questo prodotto, con localizzazione presso il mercato macedone, a ridosso degli esemplari no brand, attraverso la serie firmware G850FXXU2CQK1, contraddistinta da una date build del 15 novembre (la patch di sicurezza, nei dettagli relativi al pacchetto, viene fatta risalire al 1 agosto 2017, ma si tratta chiaramente di una dicitura sbagliata, che necessita di successive correzioni).

Discorso leggermente diverso per quanto riguarda l’S5 Mini, che è riuscito ad agguantare la versione OS MarshMallow 6.0.1 lo scorso marzo, e che in questo caso riceve la stessa serie firmware prevista per il Samsung Galaxy Alpha (G800FXXU1CQK1, con date build del 3 novembre, e patch fatta risalire al 1 agosto 2017, anche qui erroneamente), sempre relativamente ai modelli no brand macedoni.

All’epoca le sorti di Samsung Galaxy Alpha e S5 Mini stavano molto a cuore ai rispettivi possessori, ed è per questo che abbiamo ritenuto il caso di approfondire il discorso, nonostante siano passati ormai diversi anni dal loro lancio.

D’altronde, non potevamo certamente aspettarci di più dal produttore, almeno in riferimento al periodo presente: ai due esemplari non toccherà una major-release, ma siamo convinti che chi ancora ne possiede un’unità sarà ben lieto di sapere di ricevere ancora le patch mensili dedicate alle sicurezza, aspetto caro ad ogni dispositivo Android, a prescindere dall’età raggiunta. Siete d’accordo anche voi?

Lascia un commento: