The OA 2 prende forma: Brit Marling posta le prime foto dal set e rivela il titolo della première

The OA 2 prende forma con l'inizio delle riprese e la prima rivelazione: il titolo della première di stagione

Mistero, racconti da brivido e finalmente le nuove riprese: The OA 2 prende forma e proprio ad un anno dalla messa in onda della serie su Netflix, arriva l’annuncio ufficiale e a darlo è proprio Brit Marling.

Prairie Johnson ha tanto altro da raccontare e i nuovi episodi di The OA 2 potranno essere in grado di sciogliere i nodi ancora rimasti appesi dal finale della prima stagione della serie. “Eccitata e terrorizzata”, questo ha detto Brit Marling sui social annunciando il via alle riprese del prossimo gennaio 2018.

Sarà proprio tra qualche settimana che il cast tornerà sul set della serie vede proprio Brit Marling come protagonista e autrice insieme a Zal Batmannglij.

Una delle serie più misteriose dell’universo Netflix sta tornando e i nuovi otto episodi della seconda stagione potrebbero già arrivare il prossimo autunno. La data di messa in onda non è ancora stata annunciata ma dalla foto postata dall’attrice sembra proprio che il titolo della première potrebbe essere “Angel of Death”.  Ecco di seguito il tweet della Marling:

 

L’attrice scrive: “Sono eccitata e terrorizzata dalla mappa di queste 8 sceneggiature, che ci hanno portato via tutta l’estate e l’autunno. Le riprese della seconda stagione prenderanno il via a gennaio 2018. Si comincia“.

La strana serie tornerà con Marling ancora nei panni della giovane donna misteriosamente comparsa dopo anni. Prairie Johnson è tornata a casa dai genitori adottivi con un particolare: ha recuperato la vista nonostante fosse non vedente dalla nascita. Il mistero intorno a The OA 2 rimane e non solo perché bisogna capire cosa è successo in tutti questi anni visto che, solo a fine stagione, gli utenti sono riusciti a scoprire il significato del titolo ambiguo della serie. Chi tornerà? Cosa scopriremo ancora? Sono tutte domande che troveranno risposta a partire da gennaio.

Lascia un commento: