Sciopero 8 gennaio per asili e scuole elementari: maestre e maestri mobilitati, non si andrà a scuola?

Mobilitazione in corso ma preoccupazione dei genitori per mancata attività didattica. La situazione prevista per il prossimo lunedì.

2
CONDIVISIONI

C’è molta incertezza in merito allo sciopero 8 gennaio della scuola indetto per il prossimo lunedì che, al contrario, avrebbe dovuto essere il primo giorno di rientro dalle vacanze natalizie. Maestre e maestri d’Italia di asili e scuole elementari sono in mobilitazione a causa della recentissima sentenza del Consiglio di Stato che riguarda ben 43.600 diplomati magistrale esclusi dalle graduatorie ad esaurimento (Gae), fondamentali per  ottenere il tanto agognato posto di ruolo. Protesta giusta e lecita secondo molti punti di vista ma i bambini andranno a scuola e il servizio sarà garantito nella sua normalità?

Lo sciopero dell’8 gennaio è stato indetto dai  sindacati Anief, Cub e Cobas, Saese e ha l’obiettivo di tutelare proprio gli insegnanti che entro il 2001 hanno conseguito il diploma magistrale e che in un primo momento erano stati iscritti nelle graduatorie ad esaurimento per ottenere la cattedra di ruolo tanto sperata. Dei 43.600 su menzionati, in questo anno scolastico, ben 5.000 avevano già ottenuto il posto di ruolo ma come tutti gli altri, ora questi risultano ammessi con riserva in attesa di conoscere il loro destino dopo la sentenza del Consiglio di Stato e magari a seguito di un pronunciamento tanto necessario sulla questione da parte della ministra Valeria Fedeli.

Lecita la protesta per maestre e maestri che rischiano di restare supplenti ancora dopo anni di precariato ma la preoccupazione da tenere in considerazione è pure quella dei genitori che a causa dello sciopero del prossimo 8 gennaio, non sono affatto certi che il servizio di istruzione verrà garantito nella sua completezza. Chiaro come tutti gli istituti saranno aperti ma trattandosi di una mobilitazione che riguarderà buona parte delle maestre e dei maestri precari, ecco che di certo potranno verificarsi dei disagi. Ogni asilo o scuola elementare d’Italia avrà certo storia a se, in base all’adesione del corpo docente più o meno diffusa. Per questo motivo ogni genitore farà bene a consultare il sito internet degli istituti frequentati dai propri bambini per ulteriori informazioni aggiornate, così come le segreterie didattiche preposte.

Per restare sempre aggiornato, aggiungi ai tuoi contatti su smartphone il numero 3770203990 e invia un messaggio WhatsApp con testo “NEWS”. Il servizio è completamente gratuito!

2
CONDIVISIONI

Lascia un commento: