Un anno da non dimenticare di Ligabue su Rai1 il 13 gennaio: come seguire il docufilm

Un anno da non dimenticare di Ligabue su Rai1 il 13 gennaio: ecco come seguire il docufilm su Rai1.

18
CONDIVISIONI

Un anno da non dimenticare di Ligabue su Rai1 il 13 gennaio. Annunciato qualche giorno fa, il docufilm sul rocker di Correggio arriva finalmente su Rai1 per raccontare quello che è stato nel 2017.

Un anno sicuramente tra luci e ombre, quello di Ligabue, nel quale non sono mancati seri motivi di preoccupazione per la sua salute. L’artista si è infatti sottoposto a una delicata operazione alle corde vocali a causa di un edema, che lo ha tenuto lontano dal palco per diversi mesi.

Dopo il recuperto, Ligabue è tornato sul palco per la conclusione del tour che aveva interrotto nel mese di marzo, per finire con le ultime date in programma nel mese di novembre.

Il 2017 è stato anche l’anno di Made in Italy, terzo film da regista del rocker di Correggio. Davanti alla macchina da presa ancora Stefano Accorsi, che ha nuovamente assunto il ruolo del protagonista dopo Radiofreccia, ma anche Kasia Smutniak che è invece sua moglie Sara. Il film è atteso nelle sale cinematografiche per il 25 gennaio, mentre la prima esclusiva è attesa per il 23 gennaio al cinema Odeon di Milano.

Nel docufilm che il 13 gennaio andrà in onda su Rai1 assisteremo a un lungo viaggio on the road nel quale l’artista racconterà tutti i segreti del tour che l’ha tenuto impegnato nei palasport oltre all’operazione che ha dovuto subire alle corde vocali per il trattamento dell’edema. Non mancheranno i riferimenti a Made in Italy, che ha girato durante l’estate, con alcune immagini tratte dal backstage del film prodotto da Domenico Procacci per Fandango in collaborazione con Medusa Film.

Il documentario sul 2017 di Ligabue, intitolato Un anno da non dimenticare, andrà in onda il 13 gennaio su Rai1, in seconda serata, a partire dalle 23,10. La trasmissione sarà visibile anche in HD al Canale 501 e in streaming sul canale RaiPlay dedicato.

18
CONDIVISIONI

Lascia un commento: