Note le cause della morte di Tom Petty, l’annuncio della famiglia: “Gravi problemi fisici, tra cui un enfisema”

Svelate le reali cause della morte di Tom Petty: il musicista degli Heartbreakers soffriva da tempo di gravi disturbi fisici.

Annunciate la cause della morte di Tom Petty, il musicista degli Heartbreakers deceduto lo scorso 2 ottobre a Santa Monica.

Il cantante e chitarrista statunitense 66enne era stato ritrovato privo di sensi e conoscenza all’interno della sua casa a Malibu, ed era stato trasferito d’urgenza in ospedale. Invano ogni tentativo di rianimazione da parte dei medici, che confermarono il decesso del musicista per arresto cardiaco.

Le vere cause della morte di Tom Petty arrivano a tre mesi di distanza dalla scomparsa del musicista: sono proprio Dana e Adra Petty, moglie e figlia di Tom, a smentire la causa della morte per arresto cardiaco. Infatti, attraverso un comunicato diffuso su Internet e su Facebook, sono stati diffusi i risultati dell’autopsia del medico legale che conferma la morte per overdose di medicinali.

Il musicista degli Heartbreakers, infatti, è rimasto vittima di un’eccessiva dose di Fenantyl, un antidolorifico molto pesante e più potente della morfina. Il farmaco che ha causato la morte di Tom Petty, è lo stesso che uccise anche Prince.

Di seguito, il comunicato ufficiale sulle cause della morte di Tom Petty.

Our family sat together this morning with the Medical Examiner – Coroner’s office and we were informed of their final…

Pubblicato da Tom Petty and the Heartbreakers su Venerdì 19 gennaio 2018

Il dolore era diventato insopportabile e che lui prese una dose eccessiva di medicine. Sfortunatamente, il corpo di Tom ha sofferto di molti disturbi gravi, quali un enfisema, problemi al ginocchio ed in particolare un’anca fratturata“.

Come si apprende dall’annuncio della moglie e della figlia di Tom Petty, il musicista soffriva da tempo di enfisema polmonare, ed aveva una frattura all’anca e alle ginocchia. Nonostante i problemi fisici e di salute, il chitarrista insistette a mantenere l’impegno con i fan e ha continuato il suo tour di oltre 50 date sotto antidolorifico, che quindi avrebbe peggiorato le già critiche condizioni di salute.

La famiglia di Petty prosegue esprimendo il desiderio di essere utile al noto dibattito sull’utilizzo degli antidolorifici, in particolare del Fenantyl.

Come famiglia riconosciamo che questo rapporto potrebbe innescare una discussione sulla vicenda degli oppioidi, e speriamo in qualche modo di salvare delle vite. Molte persone che fanno un uso eccessivo di questi farmaci non ne comprendono la potenza né la natura letale“.

Lascia un commento: