Video di Max Gazzè a Sanremo 2018 con La leggenda di Cristalda e Pizzomunno, leggenda sull’amore eterno

Il video dell'esibizione di Max Gazzè a Sanremo 2018 col brano La leggenda di Cristalda e Pizzomunno, ispirato ad una leggenda pugliese

333
CONDIVISIONI

Tra le canzoni che hanno suscitato più interesse alla vigilia del Festival c’è sicuramente quella presentata da Max Gazzè a Sanremo 2018, La leggenda di Cristalda e Pizzomunno di Max Gazzè.

Un brano che prende le mosse da un’antica leggenda pugliese, tramandata oralmente di generazione in generazione, e che a partire da un racconto folkloristico vuole essere metafora dell’amore eterno che sfida le leggi umane e quelle della natura.

Il testo del brano è firmato dal fratello di Max Gazzè, mentre la musica è composta dallo stesso Gazzè con Francesco De Benedettis, con cui il cantautore romano ha già collaborato per l’album Maximilian.

Presentando il brano in anteprima a Tv Sorrisi e Canzoni, Gazzè ha spiegato com’è nata l’idea di portare al Festival di Sanremo 2018 un brano romantico, ispirato ad una leggenda.

La storia me l’ha raccontata mio fratello Francesco che ha scritto il testo: un marinaio così innamorato della sua Cristalda da resistere al canto delle sirene. Queste però si infastidiscono e trascinano la sua amata in fondo al mare con le catene: lui non riesce a salvarla e rimane pietrificato diventando così un monolite di Pizzomunno, che si trova sulla spiaggia di Vieste. Ogni 100 anni però le sirene concedono loro una notte di amore eterno che vince il tempo e la morte, ma anche le tentazioni di ogni giorno.

Il brano in gara Sanremo sarà inserito nella tracklist di Alchemaya, il nuovo album di Max Gazzè in uscita il 9 febbraio e ispirato all’omonimo tour, ovvero l’esperimento con cui il cantautore ha portato in giro per l’Italia la sua opera sintonica (cioè sinfonica col sintetizzatore) lo scorso anno.

Un brano che sfrutta al massimo le potenzialità dell’orchestra di Sanremo e mette in risalto le doti di cantastorie di Gazzè, capace di portare come sempre la sua impronta di cantautore raffinato e mai banale.

333
CONDIVISIONI

Lascia un commento: