Samsung Galaxy S9 come iPhone X con le animoji: ecco come dovrebbero funzionere

Funzione copiata da Apple o migliorata e rinnovata? Dieci giorni circa al responso finale.

2
CONDIVISIONI

Il Samsung Galaxy S9 è alle porte con la sua uscita prevista per il prossimo 25 febbraio. L’ultima indiscrezione sul top di gamma, anche nella sua variante Plus, riguarda un aspetto software da non sottovalutare, ossia la presenza per i device delle animoji in perfetto stile iPhone X. Come fatto dal rivale Apple, ecco che Samsung garantirà ai propri utenti delle emoticon animate in 3D davvero speciali perché con le sembianza, l’aspetto e l’espressione dei proprietari degli smartphone.

Così come con l’introduzione dell’iPhone X a settembre, da Cupertino sono giunte le nuove animoji, anche con la presentazione del Samsung Galaxy S9 secondo ETNews dovrebbero giungere appunto queste emoticon 3D in qualsiasi modo in cui il produttore vorrà chiamarle ma la sostanza non cambia. Sfruttando la fotocamera frontale e ai sensori che molto probabilmente saranno istallati sulle ammiraglie 2018 per il riconoscimento del volto, i telefoni riusciranno a produrre dei modelli tridimensionali appunto dei visi per adattarli alle emoticon di animali e raffiguranti oggetti  di qualsiasi tipo.

Con i nuovi Samsung Galaxy S9, così come con gli iPhone X, in sostanza, sarà possibile inviare messaggi con animoji personalizzate che assumeranno forma ed espressione del volto del mittente e per quanto riguarda le possibili note vocali, queste prenderanno il timbro di voce del proprietario del telefono che sarà opportunamente analizzato e riproposto nella giusta forma.

Come mai il in casa Samsung si sarebbe optato per emulare il rivale di sempre Apple in una sua nuovissima funzione? Non è stato raro nel passato tra i due brand una corsa serrata all’emulazione di specifiche hardware e funzionalità software e la corsa a riproporre novità vincenti sull’uno e sull’altro fronte non mancherà neanche nell’immediato futuro. Certo è che a questo punto da Samsung ci si aspetterebbe qualcosa in più rispetto al concorrente e nonostante la più che giustificata curiosità, bisognerà attendere ancora una decina di giorni.

2
CONDIVISIONI

Lascia un commento: