Game of Thrones 8 avrà una fine tragica per tutti i personaggi? L’indizio dai piani alti di HBO

La Senior Vice President della divisione Drama Series di HBO ha lasciato intendere che Game of Thrones 8 potrebbe concludersi nel peggiore dei modi

5
CONDIVISIONI

Sappiamo tutti che Il trono di spade non ha mai lesinato sui morti nel corso della sua rispettabile carriera, ma Game of Thrones 8 potrebbe essere destinata a lasciare il segno anche in questo senso: direttamente dai piani alti di HBO arriva una sibillina dichiarazione che mette a repentaglio le vite non di uno né di qualcuno, ma di tutti i personaggi superstiti della serie.

Durante un discorso pronunciato alla INTV conference tenutasi martedì 13 marzo in Israele, la Senior Vice President della divisione Drama Series di HBO Francesca Orsi ha parlato di quando ha presenziato alla prima lettura dei copioni per gli ultimi sei episodi di Game of Thrones.

“È stato un momento molto potente per le nostre vite e le nostre carriere” ha detto, nell’ambito di un panel intitolato The Best of HBO, sganciando poi la bomba: Nessuno del cast aveva ricevuto la sceneggiatura prima, e uno a uno hanno iniziato a crollare di fronte alle proprie morti (la frase, come pronunciata dalla Orsi, è “None of the cast had received the scripts prior, and one by one they started falling down to their deaths”).

La Orsi ha poi continuato parlando di come, alla fine della lettura del copione dell’ultima stagione, il cast e lo staff abbiano partecipato a una standing ovation durata circa venti minuti. “È stato incredibile” ha raccontato, “Alla fine, tutti hanno guardato in basso, e quando il loro sguardo è tornato in su c’erano lacrime nei loro occhi”.

Qualunque sarà la fine di Game of Thrones 8, per quanto tragica si rivelerà, passerà ancora un bel po’ di tempo prima che il mondo possa scoprirlo: l’ottava e conclusiva stagione della serie uscirà nel 2019, una decisione presa soprattutto a causa dell’incredibile mole di lavoro richiesta da questi ultimi episodi. “Ci siamo basati sulle tempistiche entro le quali [gli showrunner David Benioff e D.B. Weiss] sentivano di poter produrre uno show del quale andare fieri” aveva spiegato in merito il presidente di HBO Casey Bloys, “Quindi non lo vedo come un ritardo, ma più come ‘questo è il tempo necessario a raggiungere il livello che pensano che i fan si aspettino'”.

5
CONDIVISIONI

Lascia un commento: