Il ritorno di Malika Ayane ai David di Donatello 2018 con La prima cosa bella dall’omonimo film (video)

L'esibizione di Malika Ayane ai David di Donatello 2018 con La prima cosa bella dall'omonimo film di Paolo Virzì

84
CONDIVISIONI

Per la seconda volta in carriera sul palco degli Oscar italiani, Malika Ayane ai David di Donatello 2018 ha reso omaggio ad un film che di David ne ha vinti ben tre su 18 candidature nel 2010, La prima cosa bella di Paolo Virzì.

Nel 2010 Malika Ayane incise infatti la cover di La prima cosa bella di Nicola di Bari (1970), una versione tutta sua che ebbe grande successo, certificata disco di platino: il brano ha arricchito la colonna sonora dell’omonimo film con protagonisti Micaela Ramazzotti, Stefania Sandrelli, Claudia Pandolfi e Valerio Mastandrea.

Nono film di Virzì in carriera e certamente il più personale in quanto dedicato alla figura di sua madre, La prima cosa bella ha vinto otto anni fa i premi per la Migliore sceneggiatura, Migliore attrice protagonista (Micaela Ramazzotti) e Miglior attore protagonista (Valerio Mastandrea).

Malika Ayane ai David di Donatello 2018 ha riproposto il brano in una versione molto intima, accompagnata da una violoncellista, come aveva anticipato sul suo profilo Instagram. Ad ascoltarla in platea proprio Micaela Ramazzotti, che protagonista del film nei panni della mamma single Anna intonava il brano ai suoi figli, ma anche Stefania Sandrelli, che nella pellicola interpretava Anna da anziana.

La cantante ha ricordato l’emozione di ascoltare un suo brano per la prima volta al cinema: “Non ci credevo, quando l’ho visto alla prima non potevo credere di stare nella stessa stanza con Stefania Sandrelli. Anche oggi mi rendo conto che questa è davvero una canzone di tutti, la sanno tutti, dai bambini alle persone più adulte, è pazzesco“.

Per Malika Ayane non è la prima volta sul palco dei David: la cantante era già stata invitata nell’edizione del 2010 per cantare proprio La prima cosa bella. In quell’occasione fu anche una delle premiatrici della serata e consegnò un David al maestro Ennio Morricone per la colonna sonora del film L’uomo che verrà.

84
CONDIVISIONI

Lascia un commento: