Tutto sulla scheda tecnica OnePlus 6: prezzo ufficiale, foto e disponibilità in Italia

Ammiraglia appena presentata, ad un prezzo sempre più appetibile rispetto ai concorrenti Android

40
CONDIVISIONI

La scheda tecnica OnePlus 6 è realtà ma pure il suo prezzo. Foto, specifiche e altri dettagli del top di gamma sono oramai ufficiali a margine della presentazione londinese in cui l’azienda cinese ha mostrato al mondo intero il suo nuovo top di gamma. Ecco di seguito ogni particolare dell’ammiraglia che sfida i diretti rivali Android Samsung, Huawei, Honor, Asus, LG e chi più ne ha più ne metta.

Design, misure e peso
Prima di entrare nello specifico della scheda tecnica OnePlus 6, ecco qualche doveroso dettaglio sul suo design. In linea con le mode hi-tech del momento, le cornici del device sono quasi inesistenti e senza alcuna sorpresa, nella parte alta del display, troviamo niente di meno che l’immancabile notch. La famosa tacca campeggia nella parte alta del display così come sulla serie Huawei P20, sul nuovo LG G7, per non parlare poi del capostipite del trend iPhone X. Le dimensioni del telefono sono 155,7 × 75,35 × 7,75 mm per un peso complessivo di 177 grammi. Tre le colorazioni disponibili: Midnight black, Mirror Black e Silk White.

Display
Il OnePlus 6 può essere senz’altro catalogato come dispositivo phablet con la sua diagonale da ben 6.28 pollici. Le cornici minimee riducono senz’altro l’ingombro del telefono e consentono la presa funzionale con una sola mano (certo non troppo piccola). La tecnologia adottata per il pannello è quella AMOLED mentre la risoluzione è Full HD, dunque  1.080 x 2.280 pixel e ratio 19:9.

Processore, RAM e memoria interna 
Uno dei pezzi forte della scheda tecnica OnePlus 6 è senz’altro il suo processore, ossia un Qualcomm Snapdragon 845, in linea con la gran parte delle ammiraglie Android concorrenti (la GPU è Adreno 630). RAM si sdoppia nelle due versioni da 6 e 8 GB mentre sono previsti per l’ammiraglia ben tre tagli di memoria interna, per tutti i gusti, ossia quelli da 64, 128 e 256 GB.

Fotocamere
Continuando a snocciolare la scheda tecnica OnePlus 6, non potevamo non soffermarci sul comparto fotografico. Sul retro, la fotocamera principale ha un sensore doppio (come poteva essere altrimenti) con risoluzione di 16 + 20 MP. Per entrambe le unità, l’apertura focale è f/1.7. Presente pure lo stabilizzatore ottico dell’immagine ed è possibile registrare video in slow motion. Il sensore frontale è al contrario unico ma con risoluzione sempre ragguardevole, ossia 16 MP e f/2.0.

Batteria, sistema operativo e altri dettagli
Il OnePlus 6 con il dislay che supera le dimensioni di 6.2 pollici ha un amperaggio pari a 3300 mAh con funzione Fast Charge. Il sistema operativo che accompagna il lancio della nuova ammiraglia è già Android 8.1 con interfaccia OxygenOS naturalmente, Come raccontato nei giorni scorsi, una nuova partnership tra Google e il produttore di chip Qualcomm permetterà a produttori come OnePlus di avere subito a bordo delle rispettive ammiraglie pure Android P. Il device è resistente ad acqua e polvere. Il lettore d’impronte è posto sul retro, sotto la doppia fotocamera verticale e consente uno sblocco in soli 0.2 secondi. Anche il Face unlock è presente con sblocco in 0.4 secondi.

Prezzo
Dopo la scheda tecnica OnePlus 6 nel dettaglio, ecco che il suo prezzo resta appetibile rispetto a quello dei concorrenti. Per quanto, rispetto al passato, il listino ufficiale viaggi su valori commerciali più elevati, è innegabile che il top di gamma Android resta tra i più appetibili. La variante da 6 GB di RAM e 64 GB di memoria interna costa infatti appena 519 euro. Quella da 8 GB di RAM e 128 GB di storage al contrario è garantita a 569 euro: il modello più vistoso di tutti, sempre con stessa RAM ma con 256 GB di spazio di archiviazione costa 619 euro.

Come pure raccontato ieri, la disponibilità del OnePlus 6 sarà quasi immediata in Italia. Anche lo store Amazon venderà la nuova ammiraglia da martedì prossimo 22 maggio nelle varianti Mid night Black e Black Mirror. L’edizione limitata Silk White sarà invece disponibile solo dal 5 giugno.

40
CONDIVISIONI

Lascia un commento: