In arrivo le statue dei vincitori del Festival di Sanremo dal 1951 al 2018: i dettagli del progetto

Sessantotto nuove statue disseminate per cittadina di Sanremo: ecco il progetto del Comune!

223
CONDIVISIONI

E se per sbaglio voltassimo l’angolo di una via e ci trovassimo di fronte ad alcuni dei vincitori del Festival di Sanremo? Se abitate a Sanremo potrebbe diventare una routine!

È in avvio, infatti, un progetto che mira a costruire le statue dei protagonisti e dei vincitori del Festival di Sanremo. La statua di Mike Bongiorno, situata in via Escoffier, è presente dal 2013 e costituisce una delle tante attrazioni presenti nella cittadina ligure durante il periodo della kermesse sanremese. È probabile, dunque, che a breve la statua di Mike non sarà più la sola presente in centro città!

L’idea del Comune rientra nei progetti di promozione e spinta al turismo in città. Il Comune di Sanremo sta studiando un progetto insieme agli organizzatori del Global Education Festival e finanziatori esteri, al fine di realizzare altre 77 statue: 68 che raffigureranno i vincitori del Festival di Sanremo dal 1951 al 2018, da Nilla Pizzi a Domenico Modugno, passando per Toto Cutugno e Massimo Ranieri fino agli ultimi vincitori Ermal Meta e Fabrizio Moro.

Le nuove statue rappresenteranno quindi tutti i vincitori del Festival di Sanremo del passato e del futuro, tanto che nel progetto sono già state comprese altre 9 statue per i vincitori dei prossimi anni. Non è chiaro se verranno realizzate statue anche di altri protagonisti del Festival, quali presentatori che si sono distinti.

Attualmente, in corso Matteotti sono già presenti le targhe dei vincitori di Sanremo, particolarmente gradite ai turisti, con i relativi cantanti e brani trionfatori per ciascuna edizione.

Ora, oltre alle targhe sul percorso di via Matteotti, arriveranno anche le statue. Esse saranno collocate non soltanto nella zona del centro e nelle vie adiacenti all’Ariston, bensì potrebbero essere ospitare anche in vie non centrali, in modo da coinvolgere tutte le zone della cittadina, e distribuirsi su tutto il territorio. Un progetto che nell’era sempre più social in cui viviamo, potrebbe solo giovare al turismo, soprattutto durante il periodo di svolgimento del Festival della Canzone!

223
CONDIVISIONI

Lascia un commento: