Arrow 6 sorprende tutti riscrivendo il classico finale tra addii commoventi e una morta annunciata

Arrow 6 chiude i battenti sconvolgendo la storia del Vigilante: il male vince sul bene facendo vittime illustri

Finisce qui la corsa di Arrow 6 che arriva dritto dritto al finale di stagione come un treno dopo una serie di episodi in cui abbiamo visto tutto e niente. Delle serie The CW/Dc possiamo affermare con certezza che proprio la “madre” di tutte è in sofferenza. Stephen Amell spesso tiene da solo il peso della serie e anche questo finale, arrivato a sorpresa, ha spiazzato tutto.

Nessuno avrebbe mai scommesso su quello che abbiamo visto nell’ultimo episodio andato in onda qualche ora fa negli Usa e presto in Italia su Premium Action. Arrow 6 sorprende tutti e riscrive il classico finale di stagione in cui il team vince su tutto e tutti e si prepara ad un lungo periodo di calma e quiete fino all’arrivo del prossimo villain.

Questa volta non è stato così e “Life Sentence” ha segnato la sconfitta di Arrow e il suo team e, come se questo non bastasse, la grande rivelazione al mondo.

Arrow ha stretto un patto con l’FBI promettendo che si sarebbe costituito una volta finita l’operazione contro Diaz ma il fatto è che Laurel salva il villain e Oliver finisce in prigione, come promesso, non prima di aver indetto una conferenza stampa e aver annunciato al mondo di essere lui il vigilante.

In tutto questo, gli sono bastati pochi minuti per riabbracciare Sara e dire addio a Quentin, morto sperando di salvare la figlia Laurel dalle grinfie di Diaz e vivere ancora il sogno di riaverla con sé.

Il finale di Arrow 6 porta via al pubblico tutto. Il rapporto di Oliver e Quentin, la certezza che il bene vince sul male e il fatto che il team dovrà fare i conti con tutto questo anche nella settima stagione. Quali saranno le conseguenze sul matrimonio tra Oliver e Felicity? Il sacrificio di Quentin cambierà Laurel? Ci sarà l’effetto “Hancock” al ritorno della serie? Ecco l video del momento clou:

Lascia un commento: