Il director di Skull and Bones spiega perché uscirà nel 2020

Skull and Bones è stato rimandato da Ubisoft all'inizio del 2020: il director del gioco ha spiegato i motivi dietro la scelta del rinvio.

Nelle ultime ore abbiamo appreso che l’imminente gioco sui pirati di Ubisoft, Skull and Bones, è stato rinviato all’inizio dell’anno fiscale 2019: l’annuncio è arrivato durante l’ultima conference call finanziaria della compagnia. Ciò significa che il gioco uscirà tra il 1 aprile 2019 e il 31 marzo 2020, con la release definitiva che sembra fissata proprio nei primi mesi del 2020. Dopo la notizia di questo ritardo, il direttore creativo Justin Farren si è espresso sui forum ufficiali di Ubisoft per discuterne ulteriormente.

Il director ha iniziato spiegando che Ubisoft Singapore ha lavorato diligentemente su Skull and Bones sin dal suo reveal all’E3 2017, tenendo conto del feedback dei fan. Il gioco viene descritto come il “più grande di Ubisoft Singapore”, con Farren che ha svelato di star lavorando al progetto da diversi anni.

L’obiettivo principale del gioco è “costruire un oceano aperto sistemico, che catturi l’essenza della fantasia dei pirati e sia pieno di attività”. Il team sta lavorando per rendere il mondo del gioco ricco sia per la storia che per il gameplay, permettendo ai giocatori di sperimentare sempre nuove soluzioni. Per creare e perfezionare questo livello ad un livello soddisfacente per gli sviluppatori, Skull and Bones ha dovuto essere rinviato.

Detto questo, Skull and Bones è attualmente pronto per essere mostrato all’E3 2018 durante la conferenza di Ubisoft, quindi i giocatori avranno presto un altro assaggio del gioco.

Skull and Bones è attualmente in sviluppo su PC, PS4 e Xbox One e arriverà quindi entro marzo 2020. Il gioco fu presentato durante la conferenza Ubisoft dell’E3 2017 e porterà i giocatori in un mondo popolato da pirati in cui poter condurre battaglie navali in multiplayer online con i propri amici. L’estetica e l’art design del gioco sembrano ispirati ad Assassin’s Creed IV Black Flag, ma la filosofia del gioco sarà – a quanto pare – ben diversa.

Fonte: Dualshockers

Lascia un commento: