Spirito Libero e Poldark su Canale 5: la rete ci riprova dopo il successo di Victoria

Canale 5 si prepara all'estate annunciando l'arrivo in prima serata di Poldark e Spirito Libero, ecco i dettagli sulla programmazione

3
CONDIVISIONI

Se qualche mese fa il pubblico di Canale 5 era alle prese con Victoria e con gli inciuci a corte, questa volta toccherà a Spirito Libero e Poldark intrattenerlo. Mediaset ha lanciato i suoi palinsesti estivi fatti di tanto calcio ma anche di musica e serie tv e proprio in quest’ultimo spazio rientrano le prime novità assolute in chiaro per il pubblico di Canale 5.

I primi promo andati in onda su Canale 5 hanno annunciato la messa in onda, ormai prossima, di Spirito Libero e Poldark anche se, ad aprire le danze, dovrebbe essere proprio  quest’ultima. La serie tv inglese con protagonisti Eleanor Tomlinson e Aidan Turner dovrebbe andare in onda tra giugno e luglio con i suoi otto episodi che, molto probabilmente, diventeranno 4 puntate.

La serie porterà il pubblico in Cornovaglia verso la fine del XVIII secolo quando il protagonista, il capitano Ross Poldark, tornerà in Patria, dove tutti lo credono morto, dopo aver combattuto tre anni nella Guerra di Indipendenza Americana. L’ufficiale inglese non troverà niente come lo ha lasciato anni prima e ance la sua fidanzata, la bella Elizabeth Chynoweth, è stata promessa in sposa al cugino Francis.

Come se questo non bastasse, la sua tenuta “Nampara” versa in cattive condizioni e, dopo la morte del padre, tutto è andato in rovina. Cosa farà adesso per riprendersi quello che è suo e rimettere in piedi tutto quanto? Al suo fianco ci sarà Demelza, la sua nuova Governante salvata in circostanze drammatiche.

Per far tornare la tenuta agli antichi splendori di un tempo, Poldark si rimboccherà le maniche a cominciare dalla miniera di stagno e finendo alla sua fidanzata che, nonostante tutto, rimarrà con il suo promesso sposo. Ross si consolerà con la sua Governante, riuscirà a riottenere ciò che era suo prima della partenza?

3
CONDIVISIONI

Lascia un commento: