A tutta forza il Huawei P20 Lite con aggiornamento 136: come migliora sblocco con il volto e non solo

Un passo avanti per il device di fascia media che vede migliorata una funzione di sicurezza ma anche altro

1
CONDIVISIONI

Il Huawei P20 Lite guarda avanti con l’aggiornamento 136 in prima distribuzione in Europa per questo smartphone che già detiene un più che discreto successo commerciale. Ci troviamo al cospetto di un nuovo firmware pensato per il modello ANE-LX1  del dispositivo e diciamo così, gemello rispetto alla release 135 pure già esaminata qualche giorno fa.

Cosa introduce il nuovo aggiornamento sul Huawei P20 Lite? Ci troviamo a commentare un changelog del firmware non certo scialbo per le sue novità. Partiamo dalla più che nota funzione di sblocco con il volto a cui gli sviluppatori hanno lavorato con buona lena. Gli esperti in effetti promettono ora un miglioramento netto della tecnologia lka quale ora sembrerebbe funzionare al meglio anche in zone di penombra. Un dettaglio certo da non sottovalutare per vedersi garantita la riattivazione del telefono anche in condizioni di luce non ottimali.

Esaminando poi i problemi risolti dalll’ultimo aggironamento 136 su Huawei P20 Lite, come ci comunica pure il sito tedesco Huawei Blog, ecco che il pacchetto riesce a superare anche un bug non certo di poco conto relativo alla connessione bluetooth. Con il lavoro degli sviluppatori il collegamento con dispositivi terzi di qualsiasi tipo è stato reso più stabile e meno ballerino.

Ultima ma non meno importante novità dell’update fin qui esaminato su Huawei P20 Lite è la presenza della pacth di sicurezza del mese di maggio 2018 con il superamento delle vulnerabilità individuate pure da Google. Certo, giunti al 25 giugno ci si sarebbe attesi piuttosto la patch del corrente mese ma per quest’ultima a questo punto, difficilmente vedremo un qualsiasi riferimento softqare prima di qualche settimana. Prima di concludere questo approfondimento, ci teniamo a precisare che la release odierna (in distribuzione via OTA in Italia nel giro di qualche giorno) è basata sempre su Android Oreo 8.0 e naturalmente anche l’interfaccia personalizzata è la EMUI 8.09.

1
CONDIVISIONI

Lascia un commento: