Ricarica batteria lenta con Oreo su Huawei P10 Lite? L’aggiornamento non è l’unico indiziato

Android 8.0 non sempre incriminato, suggerimenti semplici e pratici per l'unità hardware in estate.

9
CONDIVISIONI

Oreo su Huawei P10 Lite ha influito sui tempi di ricarica della batteria del telefono? La domanda serpeggia nei gruppi di discussione social  sul telefono ma non è detto che l’aggiornamento Android 8.0 sia responsabile in tutto e per tutto dell’anomalia. Di seguito sono segnalati diversi consigli  per verificare se il malfunzionamento della procedura sia di natura software o magari riconducibile al non corretto utilizzo del telefono.

Una premessa doverosa è che qualsiasi anomalia di Oreo su Huawei P10 Lite relativa alla batteria o qualsiasi altra funzione può essere affrontata, in prima battuta, con un semplice reset alle condizioni di fabbrica. Dopo un necessario e  fondamentale backup dei dati non sarà difficile effettuare un ripristino del telefono ma prima di tentare la procedura, potrebbe già bastare far caso a determinate abitudini di utilizzo, soprattutto in questo periodo estivo.

Se dopo l’aggiornamento Oreo su Huawei P10 Lite la ricarica della batteria avviene più lentamente e magari la stessa componente si surriscalda più del dovuto, l’anomalia potrebbe dipendere pure dalle alte temperature di questa stagione estiva. Potrebbe sembrare banale ma sarebbe più che utile (in fase di ricarica appunto), sganciare la cover del telefono: il calore, in questo modo, si dissiperà più in fretta.

Altri dettagli non trascurabili: proprio Oreo su Huawei P10 Lite potrebbe non essere il responsabile del surriscaldamento  e del maggior tempo di ricarica del telefono ma piuttosto incriminati potrebbero essere i cavi non originali utilizzati per l’operazione, le app in background lasciate aperte, il fatto di procedere all’operazione in macchina o collegati ad un computer (al posto della comune presa elettrica). In ultima battuta, potrebbe essere proprio l’unità batteria ad essere ormai obsoleta e aver terminato i suoi cicli di ricarica ottimali, tanto da dover essere prossima alla pensione e vicina alla sua sostituzione. Insomma, Android 8.0 potrebbe decisamente non essere il responsabile dell’anomalia.

9
CONDIVISIONI

Lascia un commento: