Shadowhunters non verrà rinnovato, la Constantin Film conferma la fine della serie: i fan non si arrendono

Brutte notizie per i fan di Shadowhunters: la Constantin Film, compagnia di produzione, ha confermato la fine della serie.

Shadowhunters è davvero finito. La serie tv, tratta dai romanzi di Cassandra Clare, non avrà una quarta stagione. La Constantin Film ha rilasciato un comunicato in cui ringrazia i fan per l’enorme supporto e conferma l’intenzione di non proseguire con lo show fantasy. Come previsto, le parole del produttore Martin Moszkowicz non sono bastate a calmare gli animi. Ecco quanto si legge:

“Ai nostri leali e accaniti fan che ci hanno messo così tanto amore per rendere lo show popolare, estendiamo il nostro più profondo ringraziamento per il vostro supporto duraturo. Lo sfogo di tutto il fandom fin dall’inizio, da quando lo show è stato cancellato, ha coinvolto tutti noi in maniera indelebile. Siamo così grati per aver fatto questo viaggio con voi. Purtroppo per tutti coloro coinvolti, Shadowhunters deve terminare. Mentre stiamo cercando di capire nuovi modi e nuove incarnazioni attraverso cui portare il mondo di Shadowhunters ai fan di tutto il mondo, siamo tristi nel dire che, dopo molti tentativi con le varie compagnie, questa versione di Shadowhunters non può continuare.”

Il comunicato si conclude con la messa in onda degli ultimi dodici episodi della serie, che saranno trasmessi su Freeform negli Stati Uniti nella primavera 2019, e successivamente su Netflix a scala mondiale (quindi anche in Italia).

Molti fan hanno riversato la propria rabbia sui social network, dichiarandosi più agguerriti e determinati nel portare avanti la campagna #SaveShadowhunters. l fenomeno Shadowhunters si è esteso in varie città del mondo, da Los Angeles a Londra, dove i fan hanno comprato aeroplanini e spazi pubblicitari volti ad attirare l’attenzione dei media. Inoltre, prosegue la raccolta fondi per il Trevor Project, un’organizzazione che previene i casi di suicidio nelle comunità LGBT. Finora non si era mai vista una campagna mediatica di tale portata, paragonabile forse solo a quanto accaduto con Lucifer e Brooklyn 99. Nonostante gli sforzi, Freeform e Netflix non sono intenzionati a salvare la serie. I fan si metteranno il cuore in pace?

Lascia un commento: