Ariana Grande accusata della morte di Mac Miller risponde con una foto, ricordando l’ex tra le polemiche

Insulti per Ariana Grande accusata della morte di Mac Miller dopo averlo lasciato mentre combatteva la sua tossicodipendenza: la popstar lo ricorda con una foto

69
CONDIVISIONI

Solo poche ore dopo la divulgazione della notizia della morte del rapper per sospetta overdose, sui social è partito il tiro al bersaglio su Ariana Grande accusata della morte di Mac Miller per averlo lasciato mentre combatteva la sua tossicodipendenza.

Come già accaduto prima dell’estate, quando la popstar ha annunciato la rottura col collega musicista, anche stavolta in rete non sono mancati insensati messaggi d’odio rivolti alla Grande, macchiatasi del peccato di non aver fatto da crocerossina al suo uomo.

È bastato che la notizia del decesso di MacMiller cominciasse a circolare sul web perché partissero anche gli insulti per la sua ex, che annunciando la fine della loro relazione e iniziando a frequentare un altro (l’attuale fidanzato Pete Davidson che sposerà nel 2019) si era già attirata le critiche infondate di chi la riteneva responsabile dello stato di salute del rapper.

La Grande aveva comunicato al pubblico la scelta di dividersi da MacMiller dopo quasi due anni insieme pur volendo continuare a sostenerlo e a stargli vicino per l’affetto che li legava, aggiungendo – in risposta a chi l’accusava di averlo abbandonato – di aver fatto il possibile per aiutarlo nella sua battaglia contro la dipendenza da stupefacenti e di aver vissuto nei due anni precedenti una “relazione tossica”.

Che sciocchezza svilire l’autostima di una donna dicendo che qualcuno dovrebbe stare in una relazione tossica solo perché un altro ha scritto un album, che tra l’altro non è così (solo ‘Cinderella’ parla di me). Non sono una tata o una madre, e nessuna donna dovrebbe sentirsi in quel modo. Mi sono presa cura di lui e ho cercato di sostenerlo nella sua sobrietà e pregato per il suo equilibrio per anni (e pregherò sempre, naturalmente), ma umiliare / incolpare le donne per l’incapacità di un uomo di affrontare i suoi casini è un problema molto grande. Per favore, smettila di farlo. Ovviamente non ho parlato di quanto fosse difficile o spaventoso mentre le cose stavano accadendo, ma lo è stato. Continuerò a pregare dal profondo del mio cuore affinché stia bene così come per qualsiasi altra donna in quella posizione.

Un messaggio chiaro, che non lasciava adito a dubbi su quanto fosse stato difficile, per una ragazza poco più che ventenne, ritrovarsi ad affrontare un dramma come la tossicodipendenza del suo compagno.

Nel giorno della sua morte, Ariana Grande ha scelto di ricordarlo con una foto, apparsa su Instagram senza didascalie e (per evitare la sequela di polemiche che avrebbe potuto innescare) con i commenti al post disattivati.

La Grande ha frequentato il rapper dal 2016 al 2018: a MacMiller era legata anche dalla collaborazione nel suo primo grande successo commerciale, il brano The Way apripista dell’album di debutto Yours Truly.

69
CONDIVISIONI

Lascia un commento: