Reato per visione IPTV di SKY e DAZN gratis: tutti i rischi dell’utente finale

Quello che rischia l'utente finale nella visione IPTV di SKY e DAZN gratis per le partite di Serie A

54
CONDIVISIONI

Interveniamo oggi sul discorso dell’IPTV, utilizzare per vedere gratis SKY e DAZN, e seguire così la Serie A di calcio senza dover pagare i rispettivi abbonamenti (il cui prezzo complessivo sembra sfiorare la cifra dei 60 euro/mensili circa). Sono sufficienti appena 10 euro/mese per l’ottenimento di una lista pirata che permetta di fruire dello spettacolo garantito dal massimo campionato italiano. Tutto molto bello, se non fosse per l’illegalità che contraddistingue questa pratica.

Non tutti forse sanno che è reato anche solo fruire di questi servizi. Certo, la pena per chi li vende è sicuramente minore, ma ne sono previste anche per gli utilizzatori. Cosa si rischia? Una multa pecuniaria di un valore massimo di 25 mila euro, e la detenzione in carcere fino a 5 anni (nella maggior parte dei casi la pena si riduce ad una multa, ma è bene fare presente che non è da escludersi l’ipotesi della prigione). Basti pensare a quanto successo nel 2017 ad un utente di Palermo, cui è stata disposta una multa di 2 mila euro e 4 mesi di carcere. Nonostante questo, sono molti quelli che continuano ad utilizzare l’IPTV per vedere gratis SKY e DAZN, infischiandosene altamente dei rischi che corrono.

C’è chi minimizza, e chi si dice convinto di non poter essere scoperto (magari per l’utilizzo di una connessione VPN per l’occultamento dell’indirizzo IP). In realtà, dovrebbe essere sufficiente sapere che la pratica è illegale: solo per questo, e non tanto per le pene in cui ci si potrebbe imbattere, non si dovrebbe ricorrere all’IPTV per guardare gratis SKY e DAZN.

Ci rendiamo conto che gli abbonamenti originali si fanno pagare profumatamente: l’alternativa, se proprio non si vuole o non si può spendere tanto, è seguire le partite in radio, oppure sul web tramite diretta testuale. Speriamo abbiate compreso fino in fondo la questione. Se avete dubbi, chiedeteci pure :)

54
CONDIVISIONI

Commenti (1):

Andrea

La cosa che non ho mai capito e che non dite mai è come vengono beccati gli utenti che ne fanno utilizzo.

Lascia un commento: