L’eterno ritorno nel nuovo album dei Subsonica, la simbologia di 8 spiega la reunion del gruppo (audio)

Il nuovo album dei Subsonica è un simbolo dell'eterno ritorno con l'emblema dell'infinito: 8 è disponibile sul mercato dal 12 ottobre.

Il nuovo album dei Subsonica raccoglie il gruppo dopo le varie esperienze come solisti, tra le quali spicca la partecipazione di Samuel al Festival di Sanremo con il brano Vedrai.

Il disco arriva a quattro anni dalla loro ultima prova di studi, Una nave in una foresta, a seguito del quale alcuni membri del gruppo avevano deciso di intraprendere esperienze in altri campi. Con l’eterno ritorno, il gruppo è voluto ripartire dalle sonorità anni ’90 per cercare di guardare al futuro sotto un altro punto di vista.

Castel del Monte non è un luogo scelto per caso, dal momento che si tratta di un simbologia molto specifica che ricorda il numero 8 e fatto edificare da Federico II con otto lati, otto torri ottagonali con cortile ottagonale.

Il simbolo dell’infinito è quello che richiama il numero 8, così come ha voluto significare il ritorno in musica con un disco che si prefigge – tra i tanti obiettivi – anche quello di abbattere i muri che troppo spesso si tende a costruire per paura di qualcosa che sconvolga un equilibrio già precario.

L’inizio con il suono anni ’90 vuole essere una provocazione, così come specifica Max Casacci, mentre Boosta specifica: “Abbiamo dovuto riallinearci, non è stato facile, il punto di caduta delle nostre idee però alla fine è venuto in maniera naturale. Da sempre i Subsonica sono un gruppo il cui risultato finale è maggiore della somma dei singoli fattori. Ogni volta che facciamo un disco questo prende una direzione diversa da quella prevista. Il nostro è un gruppo senza un leader ma con una guida collettiva. Che può essere anche problematica”.

Gli fa eco Samuel:

“Mettere insieme la creatività è un gesto che ti dà tanta forza ma ti costringe anche a mostrare il fianco. Nel tempo c’è la necessità di crearsi il proprio spazio, un proprio cammino. In questi anni abbiamo fatto della terapia di coppia a distanza, tornando più forti. Adesso si possono anche affrontare le critiche con maggiore serenità”.

Nelle tracce del nuovo disco anche Le onde, brano che hanno voluto dedicare a Carlo Rossi, ma c’è anche il featuring con Willie Peyote ne L’incubo, dato che si ritrovano molto in lui. Un lavoro che non parla di nostalgia, 8, ma un punto da cui ripartire dopo essersi ritrovati.

I Subsonica saranno in tour in Italia nel 2019, ma già dalle prossime settimane porteranno la musica di 8 in giro per l’Europa. Qui di seguito, la tracklist dell’album.

VERSIONE STANDARD

1. Jolly Roger
2. L’incubo
3. Punto critico
4. Fenice
5. Respirare
6. Bottiglie rotte
7. Le onde
8. L’incredibile performance di un uomo morto
9. Nuove radici
10. Cieli in fiamme
11. La bontà

VERSIONE DELUXE

1. Jolly Roger
2. L’incubo
3. Punto critico
4. Fenice
5. Respirare
6. Bottiglie rotte
7. Le onde
8. L’incredibile performance di un uomo morto
9. Nuove radici
10. Cieli in fiamme
11. La bontà
12. L’incredibile performance di un uomo morto (Boosta Demo)
13. The Gadagheciu (Bottiglie Rotte Max Demo)
14. Pipistrello della frutta (Respirare Demo)

Lascia un commento: