“Se Asia Argento è stata esclusa da X Factor, perché Cristiano Ronaldo gioca ancora?”

Mi arrendo! È arrivato il momento di fare luce su alcune questioni legate a questa provocazione.

1202
CONDIVISIONI

“Se Asia Argento è stata esclusa da X Factor, perché Cristiano Ronaldo gioca ancora?”

Questa mia frase provocatoria, detta domenica sera nella diretta “intima” Let’s Spend Sunday Night Together da casa mia, è stata ripresa dovunque, trasmessa alla Zanzara, generato trasmissioni, articoli, citata in una miriade di tweet, per lo più di juventini imbufaliti (tra cui molte ragazze che difendono paradossalmente CR7).

In realtà io sono contrario all’esclusione di Asia, all’impedire a Ronaldo di giocare, come all’emarginazione violenta del regista Fausto Brizzi (che poi è stato assolto).

Siamo arrivati al paradosso che Simon Le Bon è stato accusato da una ragazza perché 23 anni fa in un negozio di Los Angeles le avrebbe toccato il sedere.

Come non accetto l’ipocrisia di X Factor che ha mandato in onda le puntate registrate con Asia, nel momento in cui lei era attaccata pesantemente. Poi, quando tutti si sono resi conto che nelle accuse che ha subito ci sono parecchi lati oscuri se non falsi, ha cancellato Asia dalle puntate in diretta.

Quando scoppiò lo scandalo Kevin Spacey, la nuova serie House of Cards era già stata scritta e la produzione avviata, ma hanno buttato tutto e rifatto storia e sceneggiature.

Ho deciso di fare questo video riassuntivo, dove ho montato parti della mia diretta di domenica scorsa, del mio intervento alla Zanzara e… visto che mi hanno scritto che non posso parlare dell’argomento CR7 perché non capisco nulla di calcio (?!? Cosa c’entra con lo stupro che sarebbe avvenuto ?!?) ho deciso di affondare le mani nel mio archivio per estrarne una registrazione del capodanno 1994/95 dove Gianluca Vialli, nel camerino di Jovanotti, mi disse che era anche merito mio lo scudetto che la Juventus stava vincendo e avrebbe vinto. Io avevo creato lo spogliatoio nel tour che avevo diretto e presentato in giro per l’Italia, con lo scopo di avvicinare la squadra ai tifosi. Tanto che, anche per altre coincidenze, gli scaramantici dirigenti calcistici della Juve volevano che io andassi a tante partite, perché tutte quelle dove c’ero io la Juve aveva vinto e quando non sono andato (finale Coppa dei Campioni), perché ero in diretta col mio programma Help, la Juve aveva perso.

Da tutta questa vicenda ho capito che le mie dirette da casa la notte sono seguitissime, non solo da amici, e quindi debbo stare attento a quello che dico e controllarmi. Nell’affare #MeToo, poi,  mi ha deluso la parte femminile. Non ho visto donne o attrici appoggiare Asia Argento in seguito all’accusa che aveva rivolto a Weinstein, mentre le ho viste scatenarsi contro di lei quando è stata accusata da Jimmy Bennet. Addirittura è stata Rain Dove, la ragazza della sua ex amica Rose McGowan, a vendere la notizia e messaggi privati ai giornali. Per contro, ho visto ragazze e donne, evidentemente tifose della Juve, scapicollarsi per difendere Cristiano Ronaldo e dare delle troie a quelle che lo hanno denunciato per violenza sessuale.

Mah !

Red Ronnie

1202
CONDIVISIONI

Commenti (1):

Lascia un commento: