Lino Banfi e Al Bano in una fiction Rai tra Puglia e Russia: la conferma dell’attore

La conferma dell'attore ai microfoni de I Lunatici e i primi dettagli sul progetto che vedrà insieme lui e Al Bano sul set

Magari nonno Libero non tornerà ma quello che è certo è che Lino Banfi e Al Bano presto saranno insieme in una fiction Rai. Lo abbiamo annunciato già nelle scorse settimane e torniamo a parlarne oggi perché proprio l’attore pugliese ha detto la sua sul misterioso progetto confermando che si farà anche se al momento non ci sono dettagli a riguardo.

A parlare della fiction è proprio Lino Banfi che, ai microfoni della trasmissione I Lunatici di Rai Radio 2, ha confermato che c’è molto interesse intorno al progetto ma che, per il momento, lui e Al Bano si sentono spesso al telefono per mettere insieme alcune idee ma che non hanno ancora deciso nulla: “Ci telefoniamo e ci divertiamo a pensare a come potrebbe essere. Penso sia una fiction di tre o quattro puntate ambientata in Puglia, visto che entrambi siamo ambasciatori della nostra meravigliosa terra”.

Lino Banfi non si ferma qua e rivela che Al Bano ha confermato che potrebbero girare in Puglia ma anche nella sua amata Russia, dove spesso è andato in questo periodo, ma al momento niente è stato confermato: “In questi giorni ci sentiamo spesso, ci mandiamo messaggi d’amore, solo che lui è sempre in giro, va in Russia, in Giappone, lavora tantissimo. Io gli consiglio sempre di calmarsi, di raffreddare il motore, ma lui è uno che deve lavorare, altrimenti sta male“.

Chi ha seguito proprio Un medico in famiglia sa bene che i due pugliesi si sono ritrovati insieme sul set nell’ottava stagione quando proprio Al Bano accettò di fare da guest star in due episodi al fianco di Nonno Libero interpretando proprio se stesso. Secondo le prime anticipazioni sembra che i due torneranno insieme sul set di questa fantomatica fiction nel 2019 e questa volta ad Al Bano toccherà interpretare “il ruolo di un maestro elementare in pensione”. Quale sarà il ruolo dell’ex nonno Libero?

Lascia un commento: