Audio e testo di Ragazza di Periferia di Anna Tatangelo con Achille Lauro e Boss Doms nel segno delle origini comuni

Arriva Ragazza di periferia di Anna Tatangelo con Achille Lauro e Boss Doms: audio e testo della nuova versione del brano di Sanremo 2005.

Ragazza di periferia di Anna Tatangelo con Achille Lauro e Boss Doms arriva in radio e su tutte le piattaforme digitali a partire dal 9 novembre.

Il nuovo singolo mette insieme due mondi apparentemente distanti che viaggiano su binari paralleli, quelle comuni di periferia. Sono così due realtà che si incontrano per dare vita a qualcosa di nuovo, mettendo insieme le storie di due ragazzi di periferia, quali sono Anna Tatangelo e Achille Lauro.

L’artista di Sora è stata anche ospite del concerto Lauro ha tenuto all’Alcatraz di Milano, interrotto per un piccolo inconveniente tra il pubblico che ha dovuto lasciare l’area dello spettacolo prendere una boccata d’aria dopo che qualcuno ha voluto spaventare i presenti con lo spray al peperoncino.

La rilettura del brano di Anna Tatangelo arriva quindi a 13 anni dalla prima resa al Festival di Sanremo, quando la giovanissima artista si ripresentò dopo la vittoria in Doppiamente fragili all’età di soli 15 anni e nelle sezione Giovani.

Anna Tatangelo arriva così in radio dopo Chiedere scusa, che ha rilasciato dopo la vittoria a Celebrity Masterchef Italia grazie al quale ha conquistato una più ampia fetta di pubblico che ancora non aveva avuto modo di conoscerla a fondo ma l’aveva catalogata superficialmente per la sua relazione con Gigi D’Alessio.

Qui di seguito, il testo di Ragazza di periferia di Anna Tatangelo con Achille Lauro e Boss Doms che è approdata in radio a partire dal 9 novembre.

Tu
Sei andato via da un po’
Hai deciso che
Non era giusto non amarsi più
Le mani
sul viso
Cercano una forza che non ho
Vorrei morire subito
Così
Non sarà giusto ma è cosi
L’alba che verrà
Un nuovo amore non avrà
Il cuore
Fa male
Batte un po’ più lento dentro me
È poca l’abitudine
Di sentirmi libera e
Con te
Ho speso tutta la mia età
Cosa ne farò
Di quelle frasi scritte sul telefono
Siamo noi la vita che fa vivere nel cuore
Questo amore incancellabile
Cosa ne farò
Le rileggerò
Per poi pensare che
Di te
Solo un messaggio resterà
Ma la verità
È solo una ferita dentro l’anima
Che si riaprirà tutte le volte
Che i pensieri danno scene irripetibili
La tua bugia
A una ragazza di periferia
E tu
Ragazzo di città
Mi racconterai
Parlando con gli amici tuoi
Magari
Per gioco
Sopra la mia storia riderai
Per le mie sere stupide
Dove fingevi un brivido
Con te
Ho speso tutta la mia età
Cosa ne farò
Di quelle frasi scritte sul telefono
Siamo noi la vita che fa vivere nel cuore
Questo amore incancellabile
Cosa ne farò
Le rileggerò
Per poi pensare che
Di te
Solo un messaggio resterà
Ma la verità
È solo una ferita dentro l’anima
Che si riaprirà tutte le volte
Che i pensieri danno scene irripetibili
La tua bugia
A una ragazza di periferia

Lascia un commento: