Guida Fallout 76 per i neofiti, i consigli per sopravvivere nel titolo Bethesda

Tanti piccoli accorgimenti che renderanno la permanenza nella zona contaminata di Bethesda molto più... confortevole!

3
CONDIVISIONI

L’uscita odierna di Fallout 76 ha catapultato nuovamente tutti i fan della saga nei poco ospitali ambienti post apocalittici che fungono da marchio di fabbrica della saga. Un mondo di gioco come sempre poco ospitale che, però, in questa nuova iterazione, accoglie al suo interno una componente multigiocatore totalizzante. Ovviamente lanciarsi nell’universo di Fallout 76 richiederà la giusta fase di preparazione, dal momento che ogni anfratto delle lande confezionate da Bethesda nasconde insidie che potrebbero divenire letali in pochissimo tempo.

La cosa fondamentale prima di avventurarsi nel mondo esterno è dunque quella di esplorare sapientemente il proprio vault, alla ricerca di materiali utili alla propria sussistenza: dall’acqua al C.AM.P., il nuovo sistema di costruzione implementato in questo capitolo, unitamente agli olonastri che fungeranno da collante narrativo all’esperienza ludica.

In Fallout 76 importanza fondamentale l’avrà anche la “spazzatura”: ogni oggetto concorrerà infatti a migliorare la vita degli alter ego digitali dei giocatori, con il sistema di crafting che si dimostrerà essere alquanto aperto a numerose tipologie di soluzioni da poter adottare nel corso della partita. Non buttate via quindi tazze di plastica o assi di legno (giusto per fare un esempio), dal momento che in poco tempo potrebbero tornarvi utili, ovviamente tenendo sempre ben presente il limite della capacità di carico, superato il quale si finirebbe per muoversi in modo pericolosamente lento nelle lande del gioco.

Un occhio di riguardo andrà dato poi sempre alle proprie condizioni di salute, con l’inospitalità delle terre desolate che risulteranno essere più che altro un ricettacolo di problematiche: ricordate sempre quindi di bollire l’acqua prima di utilizzarla e di cuocere il cibo, per non parlare poi del dormire su materassi che rialzino almeno un minimo da terra oppure dell’utilizzare tute protettive quando si va a zonzo per la zona contaminata.

Importante fonte di guadagni saranno poi le sfide (giornaliere o settimanali), che permetteranno di incamerare la nuova valuta del gioco, gli Atomi (che si affiancano ai tappi) che risulteranno fondamentali per personalizzare sotto il profilo cosmetico il proprio alter ego digitale.

Insomma, tanti i piccoli accorgimenti da prendere per evitare di finire gambe all’aria nell’inospitale mondo di gioco del nuovo capitolo della serie di Bethesda.

Ricordiamo che Fallout 76 è disponibile per PS4, Xbox One e PC.

Fonte

3
CONDIVISIONI

Lascia un commento: