I momenti più difficili dei Bellarke in The 100 secondo Eliza Taylor e Bob Morley (video)

Eliza Taylor e Bob Morley riflettono sul percorso dei Bellarke in The 100, dai loro momenti più difficili a quelli più emozionanti in questa intervista video realizzata da TV Guide.

23
CONDIVISIONI

Fare il leader non è facile, e i Bellarke in The 100 lo sanno molto bene. I protagonisti della serie post apocalittica hanno affrontato diverse insidie nel corso di cinque stagioni; momenti difficili che hanno contribuito ad avvicinarli, ma anche a separarli. Il loro rapporto ha attraversato alti e bassi, però alla fine hanno sempre trovato il modo per ritrovarsi. In un’intervista con TV Guide, Eliza Taylor e Bob Morley hanno fatto un salto nel passato parlando dei loro personaggi e delle scelte che hanno compiuto, spiegando cosa gli ha spinti ad agire col cuore o con la testa (oppure entrambi).

1. Clarke uccide Finn. Nella seconda stagione, la protagonista è costretta a uccidere il ragazzo che ama prima che i Terrestri lo facciano soffrire, torturandolo. Per Eliza, Clarke ha scelto con il cuore, compiendo una decisione per nulla facile.

2. Bellamy collabora con Pike. Uno dei momenti più controversi della serie è quando il personaggio di Bob unisce le forze con il nemico, ovvero Pike. Secondo l’attore, Bellamy non aveva altra scelta: ha agito di testa, pensando alle vite del suo popolo che erano in pericolo.

3. Clarke e Bellamy decidono le sorti di persone innocenti a Mount Weather. Uno dei momenti più difficili per i Bellarke in The 100 è senza dubbio il finale della seconda stagione. I due leader decidono di spingere la leva a Mount Weather compiendo un sacrificio notevole: la morte di moltissime persone per la vita di coloro che amano. Per Clarke è stata una scelta logica, commenta Eliza, mentre secondo Bob, Bellamy ha scelto pensando a sua sorella Octavia.

4. Clarke si inietta il Nightblood. Una delle scene più difficili è contenuta nella quarta stagione. Senza indugio, Eliza rivela che la bionda protagonista ha deciso di iniettarsi il Nightblood, sacrificando la sua incolumità ma salvando i suoi amici.

5. Bellamy avvelena Octavia. Per Bob, la scelta del suo personaggio è stata puramente tattica: l’unico modo per piegare la sorella, il Commander, era quello di avvelenarla.

6. Clarke convince il Popolo del Cielo a unirsi alla Coalizione. Secondo Eliza, la scelta del suo personaggio era ambigua: sia strategica che dettata dal cuore – era profondamente innamorata di Lexa.

Con una risata, Bob Morley ha infine commentato le scene in cui Bellamy ha diversi rapporti sessuali con più ragazze durante la prima stagione, dichiarando: “È stata una scelta di testa, ma direi anche di cuore.”

La sesta stagione di The 100 arriverà negli Stati Uniti il prossimo anno.

23
CONDIVISIONI

Lascia un commento: