Anomalia con la batteria per Huawei P10 Lite con 20% di carica: alcuni dettagli

Aumentano le segnalazioni in merito ad alcuni problemi diventati frequenti per il pubblico. Analizziamoli meglio

3
CONDIVISIONI

In tanti in Italia stanno provando il recente aggiornamento B375 per Huawei P10 Lite, in riferimento alla recente patch che il produttore asiatico ha deciso di rendere disponibile il pubblico. Come avrete notato da uno dei nostri ultimi articoli sull’argomento, i riscontri del pubblico sono tutto sommato abbastanza incoraggianti sul fronte batteria, anche in riferimento a coloro che non hanno ancora ricevuto la notifica per procedere con il download via OTA. Allo stesso tempo, però, è importante prendere in esame un’anomalia che è più diffusa di quanto ci si potesse aspettare.

Diversi utenti, infatti, affermano che da un po’ di tempo a questa parte arrivando ad una carica residua pari al 20% si verifichino due eventi distinti. In alcuni circostanze abbiamo spegnimenti improvvisi dello stesso Huawei 10 Lite, mentre in altri assistiamo ad un brusco aumento dei consumi. Ora, siccome tali anomalie sono state riscontrate in seguito a recenti aggiornamenti per lo smartphone Android, in molti pensano possa trattarsi di un bug software.

Nulla di più sbagliato, perché la storia recente di questi device ci insegna che in queste circostanze non resta altro da fare che procedere alla sostituzione della batteria. Considerando la copertura della garanzia, il consiglio è quello di rivolgersi ad un centro autorizzato e di richiedere una verifica sul vostro Huawei P10 Lite. Possibile, infatti, che si possa procedere al cambio senza doversi far carico di costi aggiuntivi. Del resto, anomalie del genere sono giustificabili dopo un paio di anni di utilizzo.

Anche a voi sono capitati episodi simili di recente con Huawei P10 Lite? Riportateci pure la vostra esperienza qui di seguito, in modo da comprendere anche attraverso i nostri lettori quanto siano diffusi problemi alla batteria come quelli descritti oggi 13 dicembre. Sperando ovviamente in una nota ufficiale da parte del produttore che faccia chiarezza sulla questione.

3
CONDIVISIONI

Lascia un commento: