Rockstar Games al lavoro su un titolo Next Gen: cosa bolle in pentola?

La macchina produttiva dello studio di sviluppo non si ferma mai, nemmeno dopo il successo riscosso recentemente con Red Dead Redemption 2

135
CONDIVISIONI

Dopo un’attesa estenuante durata ben cinque anni, Rockstar Games è approdata nuovamente sul mercato durante lo scorso 2018 con Red Dead Redemption 2. Un ritorno attesissimo dai fan quello dello studio di sviluppo, e totalmente giustificato dalla qualità finale della produzione in salsa western. Un cambiamento radicale quello del modus operandi di Rockstar Games: abbandonata la precedente strada che la vedeva impegnata su più fronti (basti pensare ai vari Bully, Manhunt e Midnight Club del primo decennio del duemila , ndr), il team ha preso la decisione di focalizzare interamente le sue attenzioni su una produzione per volta volta, e il risultato lo si è ampiamente apprezzato proprio con Red Dead Redemption 2. Un titolo sconfinato sotto ogni punto di vista, infarcito di feature che ne elevano all’ennesima potenza le performance tecniche e ludiche, premiando di fatto, anche in sede di vendita, la scelta operata dagli sviluppatori statunitensi.

La domanda che è lecito porsi in questo momento è dunque una sola: quando si rivedrà sul mercato un prodotto targato Rockstar Games?

I tempi di sviluppo sono indubbiamente prolissi (basti pensare che l’intervallo intercorso tra il primo e il secondo capitolo della saga western è di ben otto anni, ndr), ma di certo non si dorme sugli allori, e la dimostrazione arriva dagli annunci di lavoro presenti sul sito della compagnia. In particolare è ricercata la figura di un Senior Environment Artist che sia pronto a “creare mondi di prossima generazione per alcuni progetti entusiasmanti in arrivo”. Pare dunque certa la conclusione del supporto da Rockstar Games alla generazione di console attuale, con lo sguardo che è ineluttabilmente puntato verso l’orizzonte e verso il futuro dell’intrattenimento videoludico. Questo vuol dire chiaramente che è pressochè impossibile sperare di avere tra le mani qualcosa di concreto in tempi brevi, sebbene il passato abbia insegnato di come lo studio sia in grado di massimizzare i profitti con manovre parecchio furbe. Ricordiamo infatti l’avvento di GTA 5 su PS4 a pochi mesi di distanza dal suo rilascio sulle allora console divenute old gen, una mossa che fruttò parecchio in termini meramente economici e rese il titolo il prodotto d’intrattenimento più remunerativo mai pubblicato.

Possibile che Rockstar Games intraprenda la stessa strada anche con Red Dead Redemption 2, il cui picco di vendite è stato senza ombra di dubbio già nelle settimane successive al lancio dello scorso mese di ottobre e che potrebbe ritrovare chiaramente nuova verve in caso di rilascio per le nuove piattaforme di casa Sony e Microsoft. Più difficile – ma non impossibile – che si parli già di un Red Dead Redemption 3, sebbene lo studio abbia confermato di avere già qualche idea su dove potrebbe portare il franchise in quel caso.

Ovvio poi che bisognerà attendere la conferma o la smentita da parte del team per capire quale sarà la direzione per il futuro, con le voci su un nuovo Bully e su un nuovo capitolo di GTA che sporadicamente fanno capolino in giro per la rete, incrementando in maniera esponenziale l’hype dei fan. Restate dunque sintonizzati su queste pagine per tutti gli ultimi aggiornamenti!

In chiusura, ne approfittiamo per segnalarvi la foltissima community italiana dedicata a Red Dead Redemption 2!

Fonte

135
CONDIVISIONI

Lascia un commento: